Skip to content

La rivoluzione industriale 1760 - 1850


- L’economia di mercato NON È la rivoluzione industriale inglese, ma è nata dalla rivoluzione industriale.
- La Rivoluzione Industriale NON È una rivoluzione, perché è un processo graduale e lungo nel tempo, che parte dalla società preindustriale e arriva al 1800.
- La Rivoluzione Industriale NON È industriale, o meglio, NON È SOLO industriale, perché in realtà è cambiato tutto il sistema economico e sociale.
- La Rivoluzione Industriale è preceduta da una RIVOLUZIONE AGRICOLA
- La rivoluzione non è solo agricola ma anche AGRARIA


Lo sviluppo agricolo nella rivoluzione industriale


Cambia il modo di coltivare la terra perché vengono inserite nuove tecniche culturali e criteri gestionali.
- Finisce il metodo del maggese, che viene sostituito dal SISTEMA DELLE ROTAZIONI : la terra viene coltivata costantemente cambiando ogni anno il tipo di coltura.
- Vengono introdotti nuovi tipi di colture: leguminose da foraggio (erba medica e trifoglio) e radici (rape e patate).
- La rotazione può essere biennale o quadriennale della terra. Questo è reso possibile grazie all’utilizzo dei CONCIMI e dall’invenzione e utilizzo di una serie di MACCHINE. Quindi l’uomo interviene sulla terra.
- Viene introdotto l’ALLEVAMENTO BOVINO.


Lo sviluppo delle macchine nella rivoluzione industriale


La seminatrice, la zappatrice a cavalli che alleviò il lavoro con la zappa, migliorò l’aratura grazie al miglioramento degli aratri e perfezionata con l’impiego di ferro leggero che consentiva un risparmio nei costi di manodopera e di impiego di animali da tiro; si sviluppò anche la trebbiatura.
Tutte queste innovazioni portano al primo modello di azienda capitalistica.
Perché…
- Esiste una SINERGIA (interdipendenza) tra coltivazione e allevamento bovino, che è un ottimo fattore di concimazione.
- C’è una perfetta allocazione rispetto al mercato: per la prima volta l’agricoltore può produrre e vendere.
Queste tecniche vengono sviluppate in Lombardia, poi i viaggiatori inglesi copiano e importano in Inghilterra. Questa è una capacità del mondo anglossassone di acquistare le conoscenze.
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Forse potrebbe interessarti:

Dall'economia preindustriale all'economia industriale

Appunti presi durante il corso di Storia Economica a.a. 2008-09.