Skip to content

Le conseguenze del fumo sulla salute

Tumori:
I fumatori hanno un rischio doppio di morte per tutti i tumori rispetto ai non fumatori. I forti fumatori 3 volte superiore. Il tumore al polmone è la più comune causa di morte per cancro nel mondo tra i fumatori, ed il fumo di sigaretta aumenta il rischio di tutte le tipologie istologiche di tumore al polmone

Malattie respiratorie:
Fumare è la più importante causa di bronchite cronica, enfisema e restringimento delle vie respiratorie. Ancora una volta la quantità di sigarette fumate presenta una relazione dose-risposta con il rischio di morte. L'abitudine al fumo sembra, poi, che giochi un ruolo importante nel rischio di contrarre malattie infettive quali la tubercolosi, l'influenza ed i comuni raffreddori.

Malattie cardiovascolari:
Il consumo di tabacco aumenta il rischio di una malattia cardiovascolare. Il tabacco agisce in modo correlato con altri fattori  di rischio come la dieta e la mancanza di esercizio fisico. Oltre i 60 anni il rischio relativo tende ad aumentare, in particolare per infarto.

Malattie dell'apparato riproduttivo:
Fumare durante la gravidanza può portare a conseguenze gravi in termini di malattia sia per la madre che per il feto (nascita prematura, sotto peso alla nascita, principale causa di morte tra il primo mese ed il primo anno di vita di un individuo).

Fumo passivo:
Dal 1986 sono stati pubblicati una serie di report autorevoli che hanno evidenziato l'esistenza di rischi significativi per la salute dal fumo passivo (rischio più alto del 20.30% di contrarre un tumore al polmone rispetto a chi vive con un non fumatore).

La mortalità in Italia:
Il fumo uccide più nei paesi sviluppati dove l'abitudine al fumo si è consolidata in tutto il secolo scorso ed in modo significativo nel genere maschile.
In Italia, sono attribuibili al fumo, nel 2002, circa 80.000 decessi suddivisi per cause principali.
di Angela Tiano
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.