Skip to content

Le politiche pensionistiche

La pensione è una prestazione pecuniaria vitalizia prevista a fronte dei rischi di vecchiaia e invalidità, nonché in relazione al grado di parentela con un assicurato o un pensionato defunto.
Il sistema pensionistico per la tutela della vecchiaia è costituito da un complesso di regole ed istituzioni preposte ad erogare prestazioni vitalizie in denaro a coloro che hanno terminato la carriera lavorativa ed hanno superato una soglia d’età anagrafica. Il sistema pensionistico garantisce a tali persone una sicurezza economica anche in età avanzata.
Principali pensioni:
Nel caso in cui l’assicurato muoia prima di essersi ritirato dal lavoro, il coniuge ha diritto a percepire una pensione indiretta, mentre la pensione di reversibilità spetta ai medesimi soggetti nel caso in cui il decesso avvenga dopo il decesso del pensionato.
Nel caso dell’invalidità si ha la pensione di invalidità previdenziale, corrisposta ai lavoratori assicurati a fronte della perdita di capacità di lavoro in seguito ad un evento invalidante, e la pensione di invalidità civile rivolta ad invalidi civili, i ciechi e i sordomuti che si trovano in condizioni di bisogno accertato tramite la prova dei mezzi.
La pensione previdenziale di vecchiaia spetta al lavoratore quando, superata una certa soglia d’età (detta età pensionabile), si ritira dal lavoro. Il diritto a questa pensione è legato al pagamento di contributi per un periodo minimo.
La pensione previdenziale di anzianità viene corrisposta in seguito al versamento contributivo per un numero di anni prestabilito, ed è corrisposta al momento del pensionamento del lavoratore ma non è richiesto il superamento di una certa età anagrafica.
La pensione sociale ha lo scopo di garantire un livello minimo di reddito a quelle persone che superata una certa età anagrafica non hanno un requisito contributivo. Per avere questa pensione è necessario superare un accertamento detto “prova dei mezzi”, che attesti l’effettiva situazione di bisogno.
La pensione di base non è collegata al precedente reddito da lavoro e spetta a tutti i cittadini che hanno superato una soglia d’età anagrafica.
di Adriana Morganti
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.