Skip to content

Legge sulla competenza penale del Giudice di Pace (2000)

Ha contribuito a arricchire e complicare il quadro normativo.
E’ fuori dubbio che l’irruzione del giudice istituzionalmente deputato a ricomporre la rottura dell’equilibrio sociale provocata dal reato non attraverso l’applicazione della pena, ma attraverso la promozione della riconciliazione tra colpevole e offeso, potrebbe portare ad una sconfessione della natura penale dei reati attribuiti alla sua competenza.
Tutte queste modifiche sulla parte generale hanno fatto si che la sanzione penale, severissima nella previsione edittale, divenga blanda e mite al momento della concreta applicazione.
Le conseguenze sono il crollo della funzione general-preventiva, e il quasi totale monopolio della politica criminale alla magistratura.

di Stefano Civitelli
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.