Skip to content

Modelli interazionisti

Anche in quest'approccio convergono autori e versioni differenti, dall'interazionismo simbolico, alla fenomenologia sociale, a molte prospettive neodurkheimiane e neosimmeliane. Questi modelli, pur pensando all'attore sociale come un soggetto attivo che attribuisce un significato alle proprie azioni, si discostano dai modelli strumentali. Non danno infatti la priorità al calcolo strumentale, ma alla interazione comunicativa tra individui impegnati in attività o in pratiche situate a diversi livelli di complessità. Le norme sociali non emergono dal calcolo, ma dalla ripetizione di soluzioni a problemi ricorrenti di cui si è fatta esperienza nel passato. L'esempio più rilevante è il linguaggio, in quanto le parole non sono inventate per la loro utilità. Gli attori sociali debbono quindi negoziare i significati, contribuendo così alla loro evoluzione. L'Interazionismo simbolico, nella sua prospettiva, mette in luce il fatto che esistono delle situazioni problematiche, non affrontabili sulla base dell'esperienza, cui i partecipanti all'interazione possono avere interpretazioni diverse. In queste condizioni gli attori sociali devono negoziare una definizione della situazione, attribuire un significato comune su cui accordarsi perché l'interazione possa continuare.
di Manuela Floris
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.