Skip to content

Movimenti sociali in rete

I movimenti sociali del Ventunesimo secolo si manifestano attraverso internet; il movimento zapatista del Chiapas in Messico ha costruito il proprio sostegno a livello mondiale attraverso reti elettroniche e fax. I principali movimenti sparsi nel mondo hanno trovato in internet il luogo prediletto di unione. Alternativamente, Internet offre la possibilità di sabotare siti web governativi e corporation attraverso le proteste degli attivisti hacker. Internet si adatta alle caratteristiche dei movimenti sociali che mergono nell’Età dell’informazione, i movimenti mirano alla circolazione libera dell’informazione e delle idee e sul confronto mediato dal mezzo tramite discussioni a cui possono partecipare tutti e che è in continua evoluzione. Ad esempio il movimento no global è basato su Internet. Tuttavia è da riconoscere che i gruppi con maggior influenza partono in base locale con un’interazione fisica che legittima il movimento e tendono alla globalità attraverso internet. Le reti globali consentono un’interazione ed uno scambio di idee che bypassano i limiti delle nazioni consentendo il confronto anche a livello internazionale. I movimenti organizzandosi in questo modo, modificano internet trasformandolo in una leva di cambiamento sociale.

di Asia Marta Muci
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.