Skip to content

Nervo mascellare

Il nervo mascellare rappresenta la seconda branca del trigemino. Esce dal cranio attraverso il foro rotondo (grandi ali dello sfenoide) che si apre nella fossa pterigopalatina. Dalla fossa pterigopalatina il nervo entra nella cavità orbitaria, attraverso la fessura orbitaria inferiore. Penetra nel canale infraorbitario ed esce dal foro infraorbitario come NERVO INFRAORBITARIO che si distribuisce alla cute della guancia, del labbro superiore e alla palpebra inferiore.
Durante il suo decorso il nervo mascellare emette alcuni suoi rami collaterali:

- RAMO MENINGEO MEDIO:  l'unico ramo che origina nella porzione intracranica e si distribuisce alla dura madre vicina.

-NERVO ZIGOMATICO: origina nella fossa pterigopalatina e penetra nella cavità orbitaria attraverso la fessura orbitaria inferiore. Percorre la parete laterale della stessa cavità e si divide in: NERVO ZIGOMATICO TEMPORALE che si distribuisce alla cute della regione temporale e dˆ origine al ramo anastomotico per il nervo lacrimale; NERVO ZIGOMATICO FACIALE che si distribuisce alla cute della regione zigomatica.

- NERVI SFENOPALATINI: nascono nella fossa pterigopalatina e si portano al ganglio sfenopalatino (anch'esso localizzato nella fossa pterigopalatina). Alcuni di loro fanno sinapsi nel ganglio, altri lo attraversano senza arrestarsi ed emergono come rami orbitali, nasali, palatini ecc.

- NERVI ALVEOLARI SUPERIORI POSTERIORI: raggiungono le radici dei denti e formano il PLESSO DENTALE SUPERIORE, insieme ai nervi alveolari superiori, medio e anteriori (rami collaterali del nervo infraorbitario). Da questo plesso originano rami dentali superiori, rami gengivali e rami per la mucosa del seno mascellare.

di Luca Sciarabba
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.