Skip to content

Nuclei del IV ventricolo

A livello del pavimento del IV ventricolo sono scomparsi i nuclei gracile e cuneato ma compaiono altri nuclei. In posizione mediale (accanto proprio la linea mediana) compare il NUCLEO DELL'IPOGLOSSO. Accanto a questo compare il NUCLEO MOTORE DORSALE DEL VAGO . Anteriormente al nucleo dorsale del vago si trova il NUCLEO DEL TRATTO SOLITARIO. Anteriormente si trova il NUCLEO AMBIGUO. Questi nuclei non si trovano tutti alla stessa altezza ma noi li consideriamo come su un unico piano (è come se proiettiamo i nuclei sul pavimento del IV ventricolo).

NUCLEO DELL'IPOGLOSSO:
è un nucleo motore somatico, ma sarebbe più corretto chiamarlo somitico. » costituito da motoneuroni che innervano i muscoli della lingua con lo stesso metodo con cui le fibre efferenti del midollo spinale innervano i muscoli scheletrici (dal nucleo parte un prolungamento centrifugo che raggiunge le strutture muscolari).  Le fibre di questo nucleo si raggruppano in un unico nervo, il XII paio di nervi cranici (nervo dell'ipoglosso).

NUCLEO MOTORE DORSALE DEL VAGO:
contiene neuroni motori viscerali. » quindi un nucleo parasimpatico le cui fibre efferenti attraverso il X paio di nervi cranici (nervo vago) innervano le ghiandole, la muscolatura liscia di faringe, laringe, organi contenuti nella cavità toracica e organi contenuti nella cavità addominale. Questo nucleo prima era chiamato anche nucleo cardio-pneumo-enterico.

NUCLEO DEL TRATTO SOLITARIO:
è un nucleo sensitivo a doppia valenza: la maggior parte della porzione inferiore raccoglie la sensibilità viscerale generale, mentre la sua parte superiore raccoglie la sensibilità specifica, in particolare la sensibilità gustativa. Entrambi i tipi di sensibilità sono raccolti da tre nervi cranici: faciale (VII), glossofaringeo (IX) e vago (X). Il faciale raccoglie la sensibilità gustativa dei 2/3 anteriori della lingua, il glossofaringeo raccoglie la sensibilità del terzo posteriore e il vago raccoglie la sensibilità gustativa dell'epiglottide. 

NUCLEO AMBIGUO:
dal punto di vista funzionale ha lo stesso significato di un nucleo motore somatico ma questo nucleo è costituito da neuroni motori somatici che innervano i muscoli di derivazione branchiale. Quindi possiamo parlare di motoneuroni branchiali, ma è una distinzione solo embriologica, dal punto di vista funzionale non ci sono differenze. Il nucleo ambiguo dà origine al nervo glosso-faringeo (IX), nervo vago (X) e accessorio (XI) che innervano i muscoli di derivazione branchiale: palato molle, laringe, faringe, parte superiore dell'esofago (cioè quelle strutture muscolari che derivano dal III, IV e V arco branchiale).  . Quindi all'interno del nucleo ambiguo si trovano diversi raggruppamenti neuronali che danno origine a nervi diversi e inoltre all'interno di tutti questi raggruppamenti neuronali si trova sia la componente motoria che quella sensitiva.
di Luca Sciarabba
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.