Skip to content

Obbligazioni: definizione

Obbligazione → rapporto tra debitore e creditore. Fonti dell’obbligazione:
- Contratto
- Fatto illecito
- Atto o fatto idoneo a produrre obbligazioni (es. testamento, sentenze di condanna..)

La prestazione oggetto dell’obbligazione deve essere suscettibile di valutazione economica e deve corrispondere ad un interesse, anche non patrimoniale, del creditore → dare + fare + non fare
Entrambe le parti devono comportarsi secondo buona fede:

- Buona fede oggettiva → comportamento onesto e leale (correttezza)
- Buona fede soggettiva → ignoranza senza colpa grave di ledere una situazione giuridica altrui (es. sono liberato dall’obbligazione se pago alla persona sbagliata ma sono in buona fede)
La buona fede soggettiva si presume, mentre bisogna provare la malafede, ad eccezione di alcuni casi in cui bisogna provare la buona fede (es. pago alla persona sbagliata)

di Fabio Merenda
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.