Skip to content

Organizzazione del sistema nervoso

Il sistema nervoso può essere suddiviso in due sezioni: il sistema nervoso centrale (SNC) è formato dall'encefalo e dal midollo spinale. Il sistema nervoso periferico (SNP) è formato da neuroni afferenti (o sensitivi) e da neuroni efferenti. I recettori sensitivi distribuiti nel corpo tengono sotto controllo le condizioni degli ambienti esterno e interno, e inviano informazioni lungo neuroni sensitivi, o afferenti, al sistema nervoso centrale. Il SNC rappresenta, quindi, il centro di integrazione per la maggior parte dei riflessi nervosi. I neuroni del SNC integrano le informazioni in entrata dalle branche afferenti del SNP e decidono se è necessaria una risposta. Se quest'ultima è necessaria, il SNC per mezzo di neuroni efferenti invia segnali che raggiungono le cellule effettrici che sono poste in periferia, e che provocano la risposta appropriata. I neuroni efferenti del sistema nervoso periferico sono suddivisi nella sezione motoria somatica, che controlla i muscoli scheletrici, e nella sezione autonoma (SNA), che governa muscolatura liscia e miocardio, ghiandole esocrine ed alcune di quelle endocrine, alcuni tipi di tessuto adiposo e altri parenchimi. La sezione autonoma del SNP è definita anche sistema nervoso viscerale, poiché controlla contrazione e secrezione nei vari organi interni. I neuroni autonomi si dividono nei sistemi simpatico e parasimpatico, che si distinguono per la loro organizzazione anatomica e per i mediatori con cui comunicano con le cellule bersaglio. Molti organi interni hanno una doppia innervazione, simpatica e parasimpatica, e di solito le due divisioni hanno effetto antagonista su un singolo bersaglio. Negli ultimi anni è stata definita una terza divisione del SNA, il sistema nervoso enterico (SNE), costituito da una rete neuronale che si trova nella parete del tratto digerente. Questa sezione del sistema nervoso autonomo lavora di solito sotto il controllo del sistema nervoso viscerale, ma è anche in grado di funzionare indipendentemente.
di Domenico Azarnia Tehran
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.