Skip to content

Peritoneo parietale anteriore

A partire dalla superficie interna della  cicatrice ombelicale, il peritoneo parietale risale verso l’alto. Sulle porzioni laterali il peritoneo risulta abbastanza liscio e si porta fino al diaframma; nella porzione mediale, esso si inspessisce formando il legamento falciforme del fegato, che arriva fino al diaframma e al solco sagittale superiore sulla faccia diaframmatica del fegato. Nella sua base il legamento falciforme accoglie il legamento rotondo del fegato, residuo della vena ombelicale obliterata.
Sotto la cicatrice ombelicale, il peritoneo discende  fino all’apice della vescica e lateralmente arriva fino allo stretto superiore del bacino, per continuare come peritoneo pelvico. Sui lati risulta abbastanza uniforme; nella porzione centrale si formano delle pieghe: una piega ombelicale media che giunge fino all’apice della vescica; due pieghe ombelicali mediane  che raggiungono le facce laterali della vescica; due pieghe ombelicali laterali che si spingono verso i legamenti inguinali e si formano per il passaggio delle arterie epigastriche inferiori. Tra le pieghe si formano delle fossette: la fossetta sopravescicale (tra la pieghe media e quelle mediane); la fossetta inguinale mediale (tra le pieghe mediane e laterali); la fossetta inguinale laterale (lateralmente alle pieghe laterali), corrispondente all’orifizio interno del canale inguinale. 

di Luca Sciarabba
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.