Skip to content

Pia madre

La pia madre è una membrana sottile che da un lato è divisa dall'aracnoide dallo spazio subaracnoideo e dall'altro aderisce strettamente all'encefalo. Durante lo sviluppo del tubo neurale abbiamo visto che dall'unico strato di cellule per proliferazione e moltiplicazione si forma un tubo a più strati di cellule ma questo evento non è omogeneo lungo tutto il tubo poichÈ vi sono delle regioni in cui sono rimaste le cellule ependimali su cui si applica la pia madre. Quindi ci sono delle regioni nella superficie del nostro SNC in cui non c'è uno spessore di strutture nervose ma semplicemente lo strato ependimale. La pia madre accollandosi a queste lamine ependimali crea le TELE CORIOIDEE che, introflettendosi all'interno delle cavità nevrassiali e nei ventricoli, costituiscono le strutture per la produzione del liquido cefalorachidiano.
La pia madre aderisce all'aracnoide tramite sottili filamenti connettivali che chiamiamo TRABECOLE e che percorrono lo spazio subaracnoideo. 
La pia madre è separata dai tessuti sottostanti, quindi dalla membrana basale della glia sottostante, dallo SPAZIO SUBPIALE. In questo spazio si trovano molti piccoli vasi sanguigni.
Le cellule piali avvolgono anche le arteriole che entrano nel tessuto nervoso così da formare delle guaine che separano il letto arterioso dall'encefalo circostante. Queste guaine permettono di regolare la comunicazione tra sangue e tessuti e non si trovano nelle venule.
di Luca Sciarabba
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.