Skip to content

Premessa

La scelta del codice di comportamento dei dipendenti pubblici come argomento della prima prova intermedia relativa all’ insegnamento di Management e risorse umane: aspetti e profili generali del sistema sanitario al master in infermieristica forense, è motivata dalla tangibilità dell’ argomento stesso rispetto alla mia attività lavorativa, in quanto dipendente di una pubblica amministrazione. La mia esperienza è da individuare nel fatto che sono un’ infermiere alle dipendenze del SSN dal 2015 (appena 2 anni), tale sarà la base empirica sulla quale sviluppare dei ragionamenti. Il regolamento di riferimento è da ricondurre al D.P.R. 16 aprile 2013, n. 62, a norma dell’ articolo 54 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 4 giugno 2013, n. 129).

Nel contesto in cui viviamo, mutabile e in continuo cambiamento, le pubbliche amministrazioni devono rispondere ai continui stimoli ambientali e adattarsi ad essi. In tale contesto si trovano ad operare tutti gli addetti ai lavori, che necessitano a tal punto, inevitabilmente di un codice comportamentale. Gli stessi operatori delle professioni sanitarie si sono dotati nel tempo di un codice deontologico proprio della professione, che come dice la parola stessa, deontologico ossia relativo al come ci si deve comportare “saper essere”.
di Daniele Tizzano
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.