Skip to content

Pubblicità istituzionale

Detta anche corporate è il gruppo che possiede una o più marche ed in ogni caso è il soggetto economico reale che emette effettivamente il messaggio oggettuale. Il suo scopo non è vendere qualcosa, non mira all’atto di acquisto/consumo, ma valorizzare in genere l’azienda produttrice come realtà empirica focalizzando l’attenzione non sul prodotto, ma sul produttore (c’è un paradosso perché le somme spese per l’advertisement sembrano essere usate per qualcosa che sta fuori dall’ambito di azione economica del consumatore). Nella corporate la comunicazione vuole attirare attenzione su tutta l’attività aziendale a prescindere dalla frammentazione dei prodotti. La corporate communication si sostituisce alla marca focalizzandosi sull’identità dell’azienda per i beni presenti e futuri che questa produrrà, per tutti i business e i suoi marchi. Non si elogiano qualità e performance concrete, ma l’insieme delle potenzialità, il know how, la competenza (una sorta di “rispetto”). L’immagine coordinata dell’azienda è la sua proiezione concreta, in alcuni casi anche della marca; questa immagine non può mai rivoluzionarsi totalmente per non disorientare il consumatore e perdere i vantaggi accumulati nella sua “storia”.
di Priscilla Cavalieri
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.