Skip to content

Regolamentazione giuridica delle regioni polari

Esse sono considerate come spazi soggetti, e non assoggettabili, alla sovranità di alcuno stato. L’Antartide è stato internazionalizzato con il trattato di Washington del 1959, ovvero un complesso di norme che ne disciplinano lo sfruttamento in base ai seguenti principi: -interdizione da ogni attività militare e di esperimenti nucleari;
-libertà di ricerca scientifica: lo stato che vuole praticarla deve notificarlo agli stati membri;
-cooperazione nella ricerca scientifica.
Il trattato distingue 2 categorie di stati contraenti:
a) parti consultive:  i primi firmatari del trattato e gli stati che dimostrano il interesse scientifico per l’Antartide, con attività di ricerca;
b) parti non consultive: gli altri stati.
Le parti consultive hanno il diritto esclusivo di condurre ispezioni su navi, basi, personale e materiale altrui al fine di controllare l’osservanza del trattato.
Tale trattato vincola solo le parti contraenti, gli stati terzi sono liberi di sfruttare le risorse dell’Antartide, purché ciò avvenga nell’interesse della comunità.
Nel 1991 è stato firmato a Madrid un protocollo che congela per 50 anni lo sfruttamento minerario dell’Antartide, ma esso non è ancora in vigore.
di Antonio Amato
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.