Skip to content

Ricomporre un quadro teorico

cura ed educazione si richiamano a vicenda ancorandosi soprattutto intorno a tre nuclei; poter individuare questi nuclei nella spontaneità o naturalità delle pratiche educative e di cura; nello sfondo sociale in cui esse si producono; nella dimensione esistenziale a cui cura ed educazione si ancorano.
Cura familiare ed educazione “naturale”
Anche nei primi anni di vita, la cura si giocherebbe quindi in un sottile equilibrio tra istanze di protezione e istanze di emancipazione, tra un “tener dentro e un lasciar andare che hanno senso proprio nella loro continua alternanza, a seconda delle evenienze e delle esigenze che emergono nella quotidianità.
Enfatizzando la dimensione spontanea e istintuale della cura, educatori e studenti faticano a riconoscere in essa tracce di educazione, “educazione vera connotata invece da una certa intenzionalità tecnica professionale.
Nella cura familiare l’educazione c’è. È quell’educazione che ci si trova a esercitare nella posizione naturale di adulti che devono aiutare i figli a crescere e che per farlo mettono a disposizione la loro esperienza.

di Anna Bosetti
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.