Skip to content

Sostanza nera del sistema extrapiramidale

I centri legati al sistema extrapiramidale sono costituiti dalla sostanza nera, dal nucleo rosso, dai nuclei pontini, dal gruppo nucleare olivare inferiore e dai nuclei reticolari. 
La sostanza nera, così come il nucleo rosso, si localizza a livello del mesencefalo, al limite con le fibre discendenti del peduncolo cerebrale. Si estende per tutto il mesencefalo ed  chiamata così perché appare scura quando osservata al microscopio. Non ha una struttura omogenea ma  costituita da due strisce parallele: una posteriore con neuroni che hanno un'organizzazione pi compatta che forma proprio la PARTE COMPATTA DELLA SOSTANZA NERA, e una anteriore con neuroni che assumono un aspetto pi lasso e reticolato che costituiscono la PARTE RETICOLATA DELLA SOSTANZA NERA. In questi neuroni  presente un abbondanza di NEUROMELANINA, che dˆ alla sostanza nera il suo caratteristico colore scuro. La neuromelanina si trova soprattutto nella parte compatta, quella posteriore, mentre nella parte reticolata se ne trova di meno. La perdita dei granuli di neuromelanina, quindi l'alterazione di questi neuroni,  caratteristica di una patologia chiamata morbo di Parkinson.
I neuroni dello strato compatto utilizzano la dopamina come neuromediatore, invece i neuroni dello strato reticolato utilizzano il GABA quindi sono inibitori. 
Le principali afferenze della sostanza nera provengono dalla corteccia cerebrale, sia motrice che sensitiva (fibre cortico-nigre), e dal corpo striato (fibre striato-nigre). 
Le principali efferenze si portano al corpo striato, al talamo, al collicolo superiore, alla formazione reticolare del mesencefalo e al midollo spinale, per la gestione dei movimenti. La gestione del movimento  un evento estremamente complesso che richiede una serie di collegamenti tra le strutture motrici del sistema piramidale ed extrapiramidale. In genere quest'ultimo viene considerato come il sistema della motilità automatica, in realtà  molto complesso e gestisce il controllo in maniera indiretta, ma pi raffinata del sistema piramidale. Entrambi comunque collaborano strettamente e qualunque movimento  frutto della loro gestione comune dell'evento. Infatti l'azione diretta è più semplice, ma l'azione indiretta permette di raffinare le informazioni veicolate. Questo ci spiega come l'alterazione dei neuroni della sostanza nera causa l'insorgenza del morbo di Parkinson, caratterizzato da un anomalia e alterazione dei movimenti. 

La sostanza nera da un punto di vista morfologico viene considerata propria del tronco encefalico, ma da un punto di vista funzionale viene considerata integrata ai nuclei della base, cioè le formazioni grigie del telencefalo.
di Luca Sciarabba
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.