Skip to content

iTesi - Il tempo della mela

1997: ''Think Different''

Think Different, "pensa in maniera differente", è un esercizio di comunicazione emozionale che ha fatto scuola al punto di essere una delle campagne più imitate al mondo (si veda per esempio lo spot della nuova 500).
Se lo scopo della pubblicità è suscitare emozioni che accendono i desideri, i quali, a loro volta, spingono agli acquisti, Think Different fa qualcosa in più. Costruisce delle identità, modifica l'immagine di Apple. Spiega cioè, in chiave emotiva-evocativa, che cos'è Apple, che cos'è il suo prodotto di punta (il Macintosh) e chi è il suo utilizzatore.
Questo, nel 1997 era il principale problema di Steve Jobs una volta tornato alla guida di Apple, oramai in declino.

Steve Jobs sapeva che solo valorizzando l'immagine del marchio Apple sarebbe riuscito a comunicare una nuova identità, lo stile della mela, l'affidabilità dei prodotti in una chiave di lettura totalmente nuova, totalmente differente. Differente come il modo di pensare di chi ha cambiato il mondo - come appunto chi è riportato in questa pubblicità.
Lo slogan "Think Different" fu utilizzato in uno spot televisivo - di due versioni, uno di trenta secondi e l'altro di un minuto - ed in varie stampe da affissione e posters di diverse dimensioni. Il testo dello spot è narrato da Richard Dreyfuss, attore premio Oscar al miglior attore protagonista nel 1978 (nella versione italiana la voce era invece del premio nobel Dario Fo) su uno sfondo musicale suggestivo arrangiato con pianoforte. Lo spot consiste in un video in bianco e nero nel quale vengono raffigurati personaggi storici di una certa importanza, definiti "i folli", personaggi del calibro di Albert Einstein, Bob Dylan, Martin Luther King, Jr., Richard Branson, John Lennon, R. Buckminster Fuller, Thomas Edison, Muhammad Ali, Ted Turner, Maria Callas, Mahatma Gandhi, Amelia Earhart, Alfred Hitchcock, Martha Graham, Jim Henson, Frank Lloyd Wright, Picasso e Dr. Sun Yat-sen.
Alla fine del filmato, il primo piano di una bambina che apre gli occhi va dissolvendosi in una schermata nera, il pay off, riportante lo slogan "Think Different" e subito sopra il marchio Apple.

Riportiamo il testo italiano:

Questo film lo dedichiamo ai folli agli anti-conformisti ai ribelli, ai piantagrane a tutti coloro che vedono le cose in modo diverso.
Costoro non amano le regole, specie i regolamenti e non hanno alcun rispetto per lo status quo.
Potete citarli, essere in disaccordo con loro, potete glorificarli o denigrarli ma l'unica cosa che non potrete mai fare è ignorarli perché riescono a cambiare le cose perché fanno progredire l'Umanità.
E mentre qualcuno potrebbe definirli folli noi ne vediamo il genio.
Perché solo coloro che sono abbastanza folli da pensare di cambiare il mondo lo cambiano davvero.
Think different


Nel 1998 l'allora responsabile worldwide marketing communications dichiarava alla stampa: "Questa campagna è per le persone alle quali non importa che cosa faccia il computer, ma a cui interessa cosa possono farci.
La premessa è che quanti usano il computer di Apple sono differenti, e che noi produciamo computer per quei pensatori creativi che credono che un individuo possa cambiare il mondo". Lee Clow a capo della creatività di TWBA Chiat/Day interveniva, in risposta a dure critiche fatte su l'utilizzo di immagini storiche e di personaggi di questo tipo, dicendo: "Non stiamo cercando di dire che queste persone utilizzano i computer di Apple o che li avrebbero potuti usare. E' una celebrazione emotiva della creatività, il modo con il quale dovremmo sempre parlare di questo brand. La nostra idea è che Apple non sia "il computer su ogni scrivania" quanto piuttosto il computer amato dalla maggior parte della comunità di creativi come i designer, gli artisti dei siti Web, i registi cinematografici, le agenzie di pubblicità. L'analogia che abbiamo in mente è con le Harley-Davidson, le motociclette che sono diventate un prodotto di successo unico per un pubblico unico". Citando "il computer su ogni scrivania" si alludeva allo slogan pubblicitario portato avanti da Microsoft per decenni, non a caso Lee Clow lo menziona enfatizzando le differenze tra computer Mac e Pc. Questo tipo di comparazione implicita come vedremo è una delle strategie utilizzate da Apple per la promozione dei propri prodotti e del proprio brand.

Questo brano è tratto dalla tesi:

iTesi - Il tempo della mela

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

Disponibile solo in CD-ROM.

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Stefano Pintus
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Firenze
  Facoltà: Lettere
  Corso: Comunicazione linguistica e multimediale
  Relatore: Alessandro Moscadi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 60

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

pubblicità
computer
comunicazione
semiotica
mac
strategie
pc
switch
below the line
pubblicitaria
pubblicitarie
apple
iphone
steve jobs
imac
macintosh
steve
ipad
get a mac
think different
wazniak
culto del mac

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi