Skip to content

La letteratura per organo e orchestra tra Ottocento e Novecento

Gratis L'indice di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
I Indice INTRODUZIONE ........................................................................................................................................... 1 CAPITOLO I - L’INCONTRO DELL’ORGANO CON L'ORCHESTRA E LA FORMAZIONE DI UN REPERTORIO CONCERTANTE ............................................................................................................................................ 6 1.1 LA NASCITA DELLA LETTERATURA PER ORGANO E ORCHESTRA .......................................................................... 7 Dal repertorio rinascimentale per organo e ottoni ai concerti di Händel .................................... 7 Diverse prospettive organistiche, tra Inghilterra e Germania ................................................... 10 I lavori concertanti del periodo classico .................................................................................... 13 Il “vuoto” del primo Ottocento, in attesa dei concerti per organo romantici ............................ 16 1.2 LA PRESENZA DELLO STRUMENTO A CANNE NELLE SALE DA CONCERTO DALL’OTTOCENTO AL NOVECENTO .............. 17 L’affermazione di una genuina valenza concertistica, tra chiesa e salone ................................ 17 Diffusione delle prime sale tra Inghilterra, Germania e Stati Uniti ........................................... 18 Il caso degli auditorium più prestigiosi ...................................................................................... 21 La situazione in Italia, dai primi organi di conservatorio agli auditorium RAI ........................... 25 1.3 LA DIMENSIONE SINFONICA DELL’ORGANO MODERNO ................................................................................. 34 L’ispirazione dell’estetica organaria alle suggestioni sonore dell’orchestra ............................. 34 Sul nesso tra l’organo sinfonico e l’estetica organistica tardoromantica ................................. 35 Il riflesso dell’orchestrazione romantica sulla concezione organaria sinfonica ......................... 37 Policromia di timbri e voci orchestrali nella tavolozza fonica ................................................... 42 L’incremento del numero di tastiere e la duttilità nell’utilizzo delle risorse foniche ................. 46 La questione dell’espressività nell’organo ................................................................................. 48 Le potenzialità dell’integrazione con l’orchestra ....................................................................... 51 1.4 L’INTERESSE PER L’ORGANO NEI COMPOSITORI ROMANTICI ........................................................................... 57 L’avvio di una nuova prassi concertante con la Fantaisie Symphonique di Fétis (1866) ........... 57 I “grandi” e la concezione del ruolo organistico in contesti sinfonici ........................................ 58 1.5 L’AFFERMAZIONE DELLA LETTERATURA PER GRANDE ORGANO E ORCHESTRA TRA OTTOCENTO E NOVECENTO ......... 63 Serietà sinfonica e divertimento: la multiforme anima del repertorio moderno ....................... 63 I possibili significati della scelta tra due forme classiche, concerto o sinfonia .......................... 64 La questione della strumentazione............................................................................................ 66 Crescita del repertorio e diffusione geografica ......................................................................... 66 La produzione di area francofona ............................................................................................. 67 Il repertorio nei paesi di lingua tedesca..................................................................................... 70 La variegata letteratura anglosassone: tra spettacolarità e sperimentalismo ......................... 72 II Il contributo dei compositori italiani dal XVIII al XX secolo: da Paër a Casella .......................... 77 CAPITOLO II - SVILUPPO DEL CONCERTO PER ORGANO NEL TARDO ROMANTICISMO: IL CONTRIBUTO DI RHEINBERGER E BOSSI ............................................................................................................................... 87 2.1 L’EVOLUZIONE DEL REPERTORIO MODERNO RIPERCORSA ATTRAVERSO LE OPERE PIÙ SIGNIFICATIVE ....................... 88 Un excursus stilistico e cronologico da Rheinberger a Poulenc ................................................. 88 2.2 IL CONCERTO IN FA MAGGIORE PER ORGANO, ARCHI E CORNI OP. 137 DI JOSEF RHEINBERGER ............................ 89 Emblema di una tendenza stilisticamente conservatrice e raffinata ........................................ 89 Analisi dell’opera ....................................................................................................................... 92 2.3 IL CONCERTO IN LA MINORE PER ORGANO, ARCHI, CORNI E TIMPANI OP. 100 DI MARCO ENRICO BOSSI .............. 105 Duplice valenza, storica e artistica, di una composizione rara nel suo genere in Italia........... 105 Analisi dell’opera ..................................................................................................................... 109 Alcune valutazioni critiche sul Concerto, dal 1895 a oggi ....................................................... 135 I programmi concertistici delle prime esecuzioni del 6 e 8 dicembre 1895 ............................. 138 L’organo “Bernasconi”, strumento del Conservatorio di Milano dal 1893 al 1905 ................. 139 CAPITOLO III - DECLINAZIONI DEL GENERE PER ORGANO E ORCHESTRA NELLA PRIMA METÀ DEL XX SECOLO: JONGEN E POULENC .................................................................................................................. 141 3.1 LA SYMPHONIE CONCERTANTE OP. 81 PER GRAND’ORGANO E ORCHESTRA SINFONICA DI JOSEPH JONGEN ........... 142 L’esempio più rappresentativo della moderna letteratura per organo e orchestra ................ 142 Le travagliate circostanze legate alla commissione dell’opera ............................................... 143 Una sinfonia “per due orchestre”: l’ispirazione all’immenso organo del Wanamaker ........... 149 Ulteriori riflessioni a proposito del titolo ................................................................................. 150 Analisi dei movimenti della Symphonie Concertante .............................................................. 153 Il colossale “Grand Court Organ” dell’auditorium Wanamaker di Filadelfia ........................... 182 3.2 IL CONCERTO IN SOL MINORE PER ORGANO, ORCHESTRA D’ARCHI E TIMPANI DI POULENC ................................. 185 La fortuna del lavoro per organo e orchestra più eseguito del XX secolo ............................... 185 Genesi di un’opera multiforme, interessante sotto molteplici prospettive ............................. 187 Analisi dell’opera ..................................................................................................................... 197 Disposizione fonica del “Cavaillé-Coll” (1892) del salone della principessa de Polignac ......... 225 CONCLUSIONI .......................................................................................................................................... 226 APPENDICE .............................................................................................................................................. 231 REGESTO DELLE OPERE PER ORGANO E ORCHESTRA DAL XIX AL XXI SECOLO ........................................................... 232 La letteratura romantica e tardoromantica, dal 1850 al 1915 ............................................... 232 La produzione contemporanea, dal 1915 a oggi ..................................................................... 235 III DISPOSIZIONI FONICHE DI ALCUNI STORICI ORGANI DA SALONE ............................................................................ 248 Il grande organo “Willis” della Royal Albert Hall di Londra (1871) ......................................... 248 Il “Cavaillé-Coll” del salone delle feste del palazzo del Trocadéro (1878) ............................... 250 L’organo Walcker della seconda sala del Gewandhaus di Lipsia (1884) ................................. 251 Il “Cavaillé-Coll/Mutin” della Grande Salle des Concerts del Conservatoire Royal de Musique di Bruxelles (1880/1923) ............................................................................................................. 252 L’organo “Carlo Vegezzi Bossi” della sala dell’Augusteum (1911) .......................................... 253 IMMAGINI ................................................................................................................................................ 254 Il Grand Court Organ dei grandi magazzini Wanamaker di Filadelfia (oggi Macy’s) .............. 254 Alcune foto di altri importanti organi menzionati nel corso della dissertazione ..................... 256 BIBLIOGRAFIA .......................................................................................................................................... 258 STUDI GENERALI ........................................................................................................................................ 259 SAGGISTICA E MONOGRAFIE SPECIALISTICHE .................................................................................................... 263 RIVISTE E ARTICOLI DI RIVISTA ....................................................................................................................... 268 DIZIONARI MUSICALI ................................................................................................................................... 272 DISCOGRAFIA ESSENZIALE ............................................................................................................................ 273 SITOGRAFIA .............................................................................................................................................. 274
Indice della tesi: La letteratura per organo e orchestra tra Ottocento e Novecento, Pagina 1

Indice dalla tesi:

La letteratura per organo e orchestra tra Ottocento e Novecento

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Paolo Giacone
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2012-13
  Università: Università degli Studi di Torino
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Letteratura, Filologia e Linguistica italiana
  Relatore: Ferruccio Tammaro
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 281

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

novecento
romanticismo
ottocento
orchestra
organo
concerto
sinfonia
repertorio
organistico
orchestrale

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi