Skip to content

Start-up e lo sviluppo turistico: Il caso di Berlino

Gratis L'indice di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INDICE INTRODUZIONE pag. 5 CAPITOLO 1 – LA NASCITA DI UNA START-UP 1.1. Il concetto di start-up e la sua evoluzione normativa 8 1.1.1. Dalla normativa sulle start-up all’integrazione e specificazione in ambito turistico 8 1.2. Dal concetto di Idea alla creazione del Business 11 1.2.1. Individuazione dei bisogni dei consumatori 12 1.2.2. L’analisi e la segmentazione del mercato 14 1.2.3. La ricerca del posizionamento 17 1.2.4. Innovazione come fattore imprescindibile per una start-up 19 1.2.5. Il ciclo di vita di una start-up 20 1.2.6. Il business model 23 1.2.7. Il fallimento come stimolo per le Start-up 25 1.2.7.1 Il fallimento di un social network per navi da crociera 26 1.3. La struttura aziendale: Dal giovane imprenditore alla formazione di un team di successo 27 1.3.1. Il modello imprenditoriale 27 1.3.1.1. Italiano 27 1.3.1.2. Anglosassone 27 1.3.2. Le doti imprenditoriali 28 1.3.3. Imprenditorialità al femminile 28 1.3.4. Il team 29 1.3.5. La motivazione del team 31 1.4. I finanziamenti per agevolare la creazione e lo sviluppo delle Start-up 32 1.4.1. Gli incubatori 34 1.4.2. I Venture Capital 34 1.4.3. I Business Angels 35 1.4.4. I finanziamenti comunitari in ambito turistico 35 1.4.5. Enti pubblici e a partecipazione pubblica 37 1.5. Il Business Plan come sintesi per gli investitori 38 2 1.6. Il lancio e l’avvio dell’attività d’impresa attraverso le strategie di marketing opportune 40 1.6.1. Opportunità e rischi di una start-up 41 CAPITOLO 2 – LE ICT NEL TURISMO COME STRUMENTO PER LO SVILUPPO DI UNA DESTINAZIONE TURISTICA 2.1 L’evoluzione delle nuove tecnologie 45 2.1.1 I GDS: passato, presente e futuro 47 2.1.1.1 GIS e le mappe online 48 2.1.1.2 Le tecnologie mobili 49 2.1.1.3 Turismo e Web 2.0: i nuovi strumenti 53 2.1.1.4 La piattaforma Marco Polo 2.0 61 2.2 Progettazione e valutazione di un sito web turistico 62 2.2.1 Gli elementi caratteristici di progettazione e di valutazione per ottenere un buon sito web 63 2.2.1.1 Visibilità e posizionamento: aumento e controllo dell’indicizzazione nel web 64 2.2.1.2 I problemi legati alla scarsa visibilità 66 2.2.2 Un confronto tra i portali delle città europee come strumento di promozione del territorio 67 2.2.2.1 Analisi dei portali delle regioni italiane 69 2.3 Il DMS (destination management system) e l’integrazione con le ICT 72 2.3.1 Il ciclo di vita di una destinazione turistica di Butler 74 2.3.2 DMS: dal processo di progettazione alla fase di realizzazione 80 2.3.3 Le criticità dei processi 83 2.3.4 Le possibili soluzioni alle criticità 84 2.4 Le start-up italiane appartenenti al settore del turismo nel web-marketing 85 CAPITOLO 3 – FARE START-UP IN ITALIA PER ACCRESCERE LA COMPETITIVITÀ DEI TERRITORI 3 3.1 L’intervento pubblico nel settore turistico e la sua evoluzione storica 86 3.1.1 Gli enti di competenza territoriale e i compiti dell’organizzazione turistica pubblica 88 3.1.2 L’ordinamento normativo in ambito turistico post-riforma: dalla Legge 135/2001 all’attuale Decreto Cultura 89 3.1.3 Le agevolazioni fiscali e burocratiche introdotte a favore delle start-up 123 3.1.3.1 Le variazioni delle tipologie societarie 124 3.2 L’attività promozionale a favore del Brand Italia: un’immagine in declino 128 3.2.1 Le risorse competitive del territorio 128 3.2.2 Un confronto tra le migliori Brand Countries 130 3.2.3 Un’analisi di benchmarking tra i portali legati al turismo: un confronto tra ENIT e GNTB 133 3.2.3.1 Lo scandalo di Promuovitalia S.p.A 140 3.3 Il monitoraggio della situazione attuale delle Start-up italiane 142 3.3.1 Il report Who’s Who 148 3.3.2 Le problematiche che frenano lo sviluppo dell’Italia come paese per Start-up 149 3.3.2.1 Internazionalizzazione delle PMI come soluzione all’eccessivo tradizionalismo italiano 151 3.3.2.1.1 La CCIG (Camera di Commercio Italiana per la Germania) e il progetto Erasmus for young Entrepreneurs 152 3.3.2.1.2 Il Brain Circulation 155 3.4 Start-up e promozione turistica a livello regionale: Il caso di Milano 155 CAPITOLO 4 – IL CASO DI BERLINO: LA NUOVA SILICON VALLEY EUROPEA 4.1 L’attuale situazione economica in Germania 159 4.2 Rafforzamento delle dinamiche di crescita internazionale: il progetto europeo Proactive change 162 4.2.1 Il piano industriale 2010-2020: obiettivi, territorio e applicazione 162 4.2.2 Gli stakeholders coinvolti nel piano e i risultati ottenuti 164 4 4.3 Le Partnerships per la promozione del brand Germania e di Berlino all’estero 166 4.3.1 Il Brand: “Germania Terra delle Idee” 166 4.3.2 Berlino per l’economia e la tecnologia - Berlin Partner für Wirtschaft und Technologie 167 4.4 Immigrazione come fattore di accrescimento per l’economia tedesca 170 4.4.1 Difficoltà e problemi della forza lavoro immigrata 171 4.4.2 Soluzioni alle problematiche degli immigrati 173 4.4.3 L’immigrazione italiana a Berlino 174 4.4.4 Prospettive future 174 4.5 L’apertura di un’attività imprenditoriale in Germania 175 4.5.1 Il sistema fiscale tedesco 175 4.5.2 L’impresa italiana in Germania 177 4.5.3 Le forme societarie in Germania 178 4.6 Berlino: la nuova Silicon Valley europea con prospettive a lungo termine o solo un riflesso a breve 190 4.6.1 Lo studio di Start-up Genome 190 4.6.2 Studio sul monitoraggio delle Start-ups in Germania - DSM (Deutsche Start-up Monitor) 193 4.6.3 Berlino: un hub per la nascita di Start-ups, ma non per il loro sviluppo 196 4.6.4 L’integrazione e la mentalità influiscono sull’imprenditorialità di un Paese 197 4.7 Esempi di Start-up tra Italia e Germania 198 Conclusioni…………………………………………………………………………….. 201 Bibliografia 207 Sitografia 208
Indice della tesi: Start-up e lo sviluppo turistico: Il caso di Berlino, Pagina 1

Indice dalla tesi:

Start-up e lo sviluppo turistico: Il caso di Berlino

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Silvia Gorini
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2013-14
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia del Turismo
  Relatore: Marco Brogna
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 211

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

start-up berlino
tesi start-up
sviluppo turistico e start-up
tesi sviluppo turistico
report who is who
il caso di milano
infocamere dati start-up

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi