Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Dinamiche competitive e processi di internazionalizzazione. Il caso Serpone

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Michele Mocerino Contatta »

Composta da 146 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3265 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 16 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

L'indice di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

<br/><b>INTRODUZIONE </b> <br/> <br/><b>I IL PROCESSO DI INTERNAZIONALIZZAZIONE </b> <br/> <br/><b>1. DEFINIZIONE </b> <br/> <br/><b>2. I PERCORSI DI INTERNAZIONALIZZAZIONE </b> <br/> 2.1 Le ''tradizionali''forme di internazionalizzazione <br/> 2.1.1 L'export indiretto <br/> 2.1.2 L'export diretto <br/> 2.2 L'investimento diretto estero (ide) <br/> 2.2.1 La teoria del ciclo di vita internazionale del prodotto <br/> 2.3Le nuove forme di internazionalizzazione <br/> 2.3.1 I vantaggi e gli svantaggi della cooperazione <br/> 2.3.2 Gli equity agreements-i non equity agreements <br/> <br/><b>3. LE RELAZIONI TRA INNOVAZIONE E INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE </b> <br/> 3.1 Una evidenza empirica del rapporto innovazione/internazionalizzazione <br/> <br/><b>4. LE STRUTTURE DI SUPPORTO ALL'INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE </b> <br/> <br/><b>II LE STRATEGIE COMPETITIVE NEI PROCESSI DI INTERNAZIONALIZZAZIONE </b> <br/> <br/><b>1. IL VANTAGGIO COMPETITIVO E LE STRATEGIE CONCORRENZIALI DI BASE </b> <br/> 1.1 La leadership globale dei costi <br/> 1.2 La differenziazione <br/> 1.3 La segmentazione <br/> 1.4 Le condizioni per l'attuazione delle strategie competitive di base <br/> <br/><b>2. PARTICOLARI STRATEGIE COMPETITIVE </b> <br/> 2.1 Le strategie di sviluppo <br/> 2.1.1 La concentrazione <br/> 2.1.2 Le acquisizioni,incorporazioni e creazione di joint venture <br/> 2.1.3 La diversificazione <br/> 2.2 Le strategie di stabilit&agrave; e di contrazione <br/> <br/><b>III LE STRATEGIE ORGANIZZATIVE NEI PROCESSI DI INTERNAZIONALIZZAZIONE </b> <br/> <br/><b>1. LE STRATEGIE ORGANIZZATIVE </b> <br/> 1.1 Le risorse aziendali come fonti del vantaggio competitivo <br/> 1.2 Le risorse per l'internazionalizzazione <br/> 1.3 Il resource leverage <br/> 1.3.1 Lo sfruttamento delle risorse <br/> 1.4 La gestione delle risorse umane nel processo di internazionalizzazione <br/> <br/><b>2.LE STRUTTURE ORGANIZZATIVE NEI PROCESSI DI INTERNAZIONALIZZAZIONE </b> <br/> 2.1 L'evoluzione delle strutture organizzative delle imprese internazionalizzate: il modello ''tradizionale <br/> 2.2 Le nuove strutture organizzative <br/> 2.3 Le strutture organizzative nel sistema italiano: risultati di ricerche empiriche <br/> <br/><b>IV IL CASO AZIENDALE: L'ESPERIENZA DELLA SERPONE & COMPANY SRL </b> <br/> <br/><b>1. LA STORIA DELLA ''SERPONE & CO. SRL'' </b> <br/> <br/><b>2. LA PRIMA FASE DEL PROCESSO DI INTERNAZIONALIZZAZIONE: LA RIORGANIZZAZIONE DELLE RISORSE INTERNE </b> <br/> <br/><b>3. LA SECONDA FASE DEL PROCESSO DI INTERNAZIONALIZZAZIONE: LE STRATEGIE INTRAPRESE </b> <br/> 3.1Le forme di internazionalizzazione utilizzate <br/> <br/><b>CONSIDERAZIONI CONCLUSIVE </b> <br/> <br/><b>BIBLIOGRAFIA </b> <br/>

Indice della Tesi di Michele Mocerino

Indice della tesi: Dinamiche competitive e processi di internazionalizzazione. Il caso Serpone, Pagina 2