Analisi ed implementazione di un cluster di failover in ambiente Linux

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Fabiano Bonomini Contatta »

Composta da 71 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1254 click dal 16/10/2009.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo.

Anteprima della Tesi di Fabiano Bonomini

Anteprima della tesi: Analisi ed implementazione di un cluster di failover in ambiente Linux, Pagina 4
Mostra/Nascondi contenuto.
Cosa e` un cluster? I nodi del cluster parlandosi, riescono a coordinarsi meglio, potendo reagire in maniera corretta tendendo conto delle risorse disponibili al momento. Inutile dire che piu` performante sara` l’apparato di rete, migliori saranno le prestazioni del cluster. Un cluster ha come tutte le cose dei pregi e dei difetti. I pregi sono esssenzialmente il rapporto prezzo-prestazioni. Infatti molto spesso e` conve- niente acquistare molte macchine poco potenti e metterle insieme, piuttosto che acquistare un supercomputer monolitico. Inoltre esso ha una migliore tolleranza alla manutenzione. Non e` neces- sario che tutto l’apparato smetta di fuzionare quando c’e` una operazione di riparazione. Come e` facile intuire bastera` mettere off-line solamente il nodo che necessita di assistenza, ma gli altri potrano continuare a fare il loro lavoro, come se non fosse succeso niente. Questo e` molto importante nelle situazioni critical Businnes, dove e` fondamentale che il sistema continui a funzionare. Lo stesso ragionamento fatto per la manutenzione vale anche per l’aggior- namento delle componenti sia hardware, che software. Con un sistema di questo tipo, si possono effettuare le operazioni con precisione e calma, sen- za avere l’affanno di lascire il servizio off-line per troppo tempo. Questo a vantaggio di una qualita` del servizio migliore. Un altro punto di forza dei sistemi cluster, e` la notevole disponibilita` di software Open Source per la gestione di tali infrastrutture di calcolo. Per citarne alcuni: Mosix, openmosix, Beaowulf. Purtroppo niente e` perfetto, quindi anche questo apparato di calcolo ha i suoi difetti. Infatti e` ipotizzabile che i cluster con maggiore potenza di calcolo siano quelli con il numero piu` alto di nodi. Ma maggiore e` la quantita` 3