Skip to content

Definizione di Coefficiente di solvibilità

Coefficiente imposto dagli organi di vigilanza a seguito dell’accordo di Basilea del 1988; attualmente prevede che ogni banca sia dotata di una quantità minima di patrimonio di vigilanza pari all’8% della somma delle singole attività, ognuna ponderata per un coefficiente variabile in funzione del relativo grado di rischio.

di Francesco Antonio Feo

Valuta questa definizione: