Skip to content

MASTER E LAVORO


Costruisci il tuo futuro

 
 
 

MASTER E LAVORO


Costruisci il tuo futuro

News Lavoro  Cercare lavoro 

Quale colore indossare per un colloquio?

16 marzo 2020

Quale colore indossare per un colloquio? Se pensi che il mondo del lavoro sia una giungla e che la competizione là fuori sia alta, devi affinare tutte le armi a tua disposizione.
Tra queste non deve mancare… una certa dimestichezza con i colori.

Può sembrare una battuta o una ridicolaggine, ma numerose ricerche di psicologia del colore hanno dimostrato che esiste una correlazione effettiva tra la percezione del colore e la nostra risposta emotiva.
Anche se le mille variabili - culturali, sociali e personali - non permettono di arrivare ad una conclusione definitiva su quale sia questa risposta emotiva.

Fatta questa dovuta precisazione non possiamo dimenticare che una correlazione colore-emozione c’è e quindi è bene tenerlo a mente nelle occasioni importanti.
Pensa all'importanza del colore nel marketing – dal packaging, al logo, al bottone sul sito -, o ai modelli matematici creati per mappare il rapporto tra colori ed emozioni, utilizzati tra l'altro negli Immersive 360° Video Environment.
Persino Google dipinge periodicamente gli uffici di un colore diverso per vedere come influisce sul mood dei dipendenti.

Tutto questo ti fa capire che la scelta del colore non è affare da poco, quindi è ora di aprire l’armadio e decidere quali abiti indossare domani per quel colloquio che ti attende.

Oltre a decidere quale stile – formale o informale – scegli colori che ti si addicono e che possano riflettere l’immagine che vuoi dare di te.
Qui ti riassumiamo i risultati degli ultimi studi che possono esserti utili nella scelta del colore 1:

● Le persone in un contesto dove domina il colore rosso manifestano un aumento dei battiti cardiaci e dell’attività cerebrale. Il rosso è infatti collegato ad un segnale di pericolo, è il colore del sangue e in generale dà grande visibilità perché si stacca dallo sfondo
● Il rosso è il colore dei vincenti, in particolare se in contrasto con il blu2
● Alcuni studi dimostrano un gradimento costante e cross-culture del colore blu, mentre il colore meno apprezzato è il giallo
● Il bianco richiama concetti come “purezza”, “rettitudine”, tenerezza in quasi tutte le culture
● Le donne sembrano avere un preferenza per il rosso e una avversione per il verde e il giallo; mentre gli uomini hanno in antipatia il nero
● Le persone estroverse prediligono il rosso, il blu, il verde, il giallo, l’arancio e il violetto; mentre gli introversi preferiscono marrone, verde oliva, ocra, beige, grigio, nero e bianco
● Non si deve considerare solo la tonalità del colore, ma anche i suoi attributi di luminosità e saturazione che possono dare allo stesso colore una connotazione molto diversa: ad esempio un rosso luminoso con una bassa saturazione non è considerato piacevole, mentre i verdi non sono molto apprezzati salvo quelli di media luminosità e saturazione
● Emergono alcune costanti nel rapporto tra colore ed emozioni o stati d’animo: il rosso è forte, socievole, eccitante; il giallo è gioviale, allegro, impulsivo; il verde è calmo; il blu è affettuoso, piacevole, riposante. In generale i colori più luminosi e saturi sono considerati più piacevoli, i colori poco luminosi ma saturi danno un’impressione di forza e dominio; mentre i colori scuri e saturi sono associati a eccitazione e movimento.
__________________________________________________________

1- Crozier, W.R. (1996), The psychology of colour preferences. Review of Progress in Coloration and Related Topics, 26: 63-72, doi.org/10.1111/j.1478-4408.1996.tb00111.x

2- Recours, R., Brikib, W., The effect of red and blue uniforms on competitive anxiety and self-confidence in virtual sports contests, European Review of Applied Psychology, Volume 65, Issue 2, March 2015, Pages 67-69, doi.org/10.1016/j.erap.2015.02.004