Cronologia

Cerca nel database degli eventi: Ricerca libera | Cerca per anno

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

La Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo

10 dicembre 1948

A New York l'Assemblea generale dell'ONU adotta la "Dichiarazione universale dei diritti fondamentali dell'uomo", che sarà firmata dall'Italia all'atto della sua ammissione alle Nazioni Unite il 14 dicembre 1955. Essa consta di 30 articoli che possono essere sommariamente divisi in due principali raggruppamenti: i diritti politico-civili e i diritti socioeconomici. I primi ricalcano l'impostazione delle precedenti dichiarazioni americana (1776) e francese (1789), e sono quindi frutto della tradizione del pensiero liberale occidentale. I secondi, inseriti grazie all'attivismo dei paesi latinoamericani e all'atteggiamento critico dei paesi socialisti, riflettono invece cosiddette libertà positive, cioè garantibili solo con l'azione e riferite all'uomo specifico con le proprie caratteristiche (individuo).

Tesi correlate:

Tra parentesi è indicato il numero di tesi correlate



Evento precedente

Parità fra uomini e donne in materia di lavoro
  Evento successivo

Il protocollo di Kyoto