Cronologia

Cerca nel database degli eventi: Ricerca libera | Cerca per anno

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30

Referendum: passa la nuova costituzione di de Gaulle

28 settembre 1958

Il corpo elettorale dell'intera Unione francese approva la nuova Costituzione, voluta da de Gaulle (salvo gli elettori del Territorio d'oltremare della Guinea, con ciò subito distaccatasi dalla Francia). Il referendum vede sorprendentemente l'85,1% di voti favorevoli contro il 14,9% di voti contrari (nella Francia metropolitana si ha il 79,2% di "sì" contro il 20,8% di "no"). In Algeria si ha una percentuale di "sì" ancora superiore, anche se non al di sopra di ogni sospetto di brogli.
Il nuovo assetto istituzionale è caratterizzato dalla leadership presidenziale nella politica del paese; il ruolo concesso al presidente in stato di emergenza e il potenziale uso strumentale dei referendum riflettono la ferma convinzione di de Gaulle che uno stato forte richieda un leader con la capacità di imporre le sue decisioni: il suo scopo è quello di ridurre il ruolo del "sistema dei partiti" avocando a sé la rappresentanza del popolo francese.

Tra parentesi è indicato il numero di tesi correlate



Evento precedente

Firmato a Berlino il Patto Tripartito
  Evento successivo

La Conferenza di Monaco