Cronologia

Cerca nel database degli eventi: Ricerca libera | Cerca per anno

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30

Muoiono Giovanni Zibecchi e Tonino Micciché

17 aprile 1975

Piazza Cavour, a Milano, è gremita di giovani pronti a sfilare per le vie della città. Si forma un corteo di più di 10.000 persone che, al grido di «Le sedi del fascio si chiudono col fuoco, ma con i fascisti dentro sennò è troppo poco!», si dirige verso via Mancini, dove è situata la sede del Msi. Il corteo giunge all'incrocio tra Corso XXII Marzo e via Mancini intorno a mezzogiorno. La strada è bloccata da centinaia di celerini e da decine di blindati, sui quali comincia a cadere subito una fitta pioggia di pietre. Le forze dell'ordine rispondono lanciando lacrimogeni ad altezza d'uomo. In pochi minuti tutta la zona si trasforma in un campo di battaglia, con i giovani che innalzano barricate e lanciano bottiglie molotov e la polizia che cerca di rompere l'assedio. Improvvisamente una colonna di gipponi dei carabinieri si lancia contro i manifestanti. Una di queste travolge Giovanni Zibecchi, 27 anni, militante dei Comitati Antifascisti (Caf) di Porta Ticinese, uccidendolo sul colpo.
Fino a tarda sera la città viene sconvolta dalla violenza: assalti ai luoghi di ritrovo dei neofascisti, come il bar Matricola di Città Studi, incendi alle sedi dei giornali di destra, pietre e bottiglie incendiarie contro le caserme dei carabinieri. Sono molti gli estremisti di destra che finiscono all'ospedale.
Ma il 17 aprile è una giornata di sangue anche nel resto del paese. A Torino una guardia giurata spara sui manifestanti nel quartiere Falchera e uccide un dirigente di Lotta Continua, Tonino Micciché. Scontri tra manifestanti che protestano per la morte di Varalli e le forze dell'ordine anche a Bari, Roma, Napoli e in molte altre città.

Tra parentesi è indicato il numero di tesi correlate



Evento precedente

Fondata l'Organizzazione Europea di Cooperazione Economica
  Evento successivo

Eletto il primo Parlamento della Repubblica