Cronologia

Cerca nel database degli eventi: Ricerca libera | Cerca per anno

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

Da Gasperi accetta di cedere Fiume e Zara

22 agosto 1945

Il Presidente del Consiglio De Gasperi invia al ministro degli esteri americano Byrnes, durante le trattative per il trattato di pace, una lettera in cui è scritto: «Frontiera orientale con la Jugoslavia: noi ammettiamo francamente che, da un punto di vista etnico ed economico, la Jugoslavia ha diritto ad alcune rettifiche dell'attuale frontiera. [...] Noi siamo convinti che la linea suggerita dal presidente Wilson può essere presa come base di tale sistemazione. Questa linea significherebbe per l'Italia la dolorosa perdita di due città italiane, Fiume e Zara, e di circa 80.000 abitanti. [...] Ho preferito ammettere subito e francamente i sacrifici che noi ci sentiamo in dovere di fare. [...] Questa nuova procedura deve essere considerata un'altra prova della fiducia assoluta che l'Italia nutre nel senso di giustizia e di comprensione degli Stati Uniti».

Tra parentesi è indicato il numero di tesi correlate



Evento precedente

I carri armati russi entrano in Cecoslovacchia
  Evento successivo

Patto di non aggressione tra Germania e URSS