Cronologia

Cerca nel database degli eventi: Ricerca libera | Cerca per anno

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

Liberalizzato l'accesso all'università

11 dicembre 1969

La legge n. 910 riveste un'importanza fondamentale per quanto concerne l'accesso all'università. Esso, infatti, dispone, all'art.1, che «possono iscriversi a qualsiasi corso di laurea: a) i diplomati degli istituti di istruzione secondaria di secondo grado di durata quinquennale, ivi compresi i licei linguistici riconosciuti per legge, e coloro che abbiano superato i corsi integrativi previsti dalla legge che ne autorizza la sperimentazione negli istituti professionali; b) i diplomati degli istituti magistrali e dei licei artistici che abbiano frequentato, con esito positivo, un corso annuale integrativo, da organizzarsi dai provveditorati agli studi, in ogni provincia, sotto la responsabilità didattica e scientifica delle università, sulla base di istruzioni che verranno impartite dal Ministro per la pubblica istruzione».
Si tratta, dunque, della norma che realizza la "liberalizzazione" dell'accesso a tutte le facoltà universitarie, ponendo tutti i diplomati, qualunque sia la scuola superiore di provenienza, sullo stesso piano.

Tra parentesi è indicato il numero di tesi correlate



Evento precedente

La Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo
  Evento successivo

La strage di piazza Fontana