Cronologia

Cerca nel database degli eventi: Ricerca libera | Cerca per anno

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

Il piano Vance-Owen per la ex-Jugoslavia discusso a Ginevra

2 gennaio - 4 gennaio 1993

Si svolgono a Ginevra le trattative di pace per la ex-Jugoslavia sulla base del piano presentato dai mediatori occidentali Vance e Lord Owen.
Tale piano prevede la creazione, entro i confini della Bosnia-Erzegovina, di uno Stato federale costituito da dieci province autonome - tre serbe, tre croate e tre musulmane, più quella, non caratterizzata etnicamente, di Sarajevo - e al vertice un governo centrale con competenze limitate, fra cui la politica estera, in conseguenza del fatto che le diverse provincie non avrebbero personalità giuridica internazionale.
Il piano prevede, inoltre, l'istituzione di una Corte costituzionale composta per più del 50% da giudici non bosniaci - designati inizialmente dalla Conferenza internazionale sulla ex-Jugoslavia, creata in occasione della conferenza di Londra – e la graduale smilitarizzazione, verificata da Onu e Unione europea, dell'area intorno a Sarajevo.

Tra parentesi è indicato il numero di tesi correlate



Evento precedente

La Costituzione entra in vigore
  Evento successivo

La RAI inizia le trasmissioni regolari