Cronologia

Cerca nel database degli eventi: Ricerca libera | Cerca per anno

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

Costituito il Corpo delle Guardie Doganali

13 maggio 1862

Raggiunta l'unità politica dell'Italia, si procede alla riorganizzazione dei preesistenti Corpi di Finanza, i quali sono unificati con la legge n. 616, riguardante l'ordinamento del neocostituito Corpo delle Guardie Doganali.
Tale corpo ha caratteristiche civili attinte in parte da formule organizzative sperimentate negli Stati preunitari, ma struttura prevalentemente militare. Infatti, il modello organizzativo militare appare al legislatore come l'unico idoneo a garantire l'espletamento della vigilanza su confini che aperti e diseguali geograficamente, nonché spesso correnti in zone insalubri. Più in generale, i motivi per i quali si dà al Corpo una organizzazione militare possono ricondursi alla opportunità di affidare a forze militari la vigilanza delle frontiere; alla convenienza di disporre, in caso di guerra, di forze addestrate ed organizzate; alla necessità di tonificare il livello morale del personale, che in alcuni dei vecchi corpi è basso; alla necessità di disporre di un saldo organo di polizia fiscale militarizzato per imporre il rispetto delle nuove norme fiscali, che, in talune zone del paese, costituiscono una novità.
Il Corpo non ha funzioni d'alta direzione, ma semplici funzioni di esecuzione del servizio, il quale è pianificato a cura dei funzionari civili del ministero delle finanze. Quest'ultimi sono, quindi, incaricati della dirigenza dell'intero Corpo.
I compiti della Guardia Doganale sono:
- la custodia e vigilanza della linea doganale;
- la repressione del contrabbando delle merci soggette a dazio e dei generi di monopolio;
- la vigilanza degli uffici doganali e negli stabilimenti del monopolio;
- il concorso in quanto parte integrante della forza pubblica alla tutela dell'ordine e della sicurezza pubblica;
- il soccorso in mare ad imbarcazioni di qualsiasi nazionalità;
- il concorso all'esecuzione di compiti di polizia marittima.

Tra parentesi è indicato il numero di tesi correlate



Evento precedente

Si vota per la legge sul divorzio
  Evento successivo

Proclamato lo Stato d'Israele