Cronologia

Cerca nel database degli eventi: Ricerca libera | Cerca per anno

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

Accordo Isreale-Turchia per lo scambio di tecnologia militare

26 agosto 1996

Isreale e Turchia siglano un accordo che definisce la base legale per lo scambio di tecnologia militare avanzata tra i due paesi. L'accordo permette all'esercito turco di acquistare armi e tecnologie che esso non può sperare di ottenere in Europa o negli Stati Uniti a causa della violazione dei diritti umani e del conflitto con la Grecia. L'affidabilità, la tecnologia e la capacità di coprire tutte le esigenze alla difesa hanno fatto di Israele un partner unico e indispensabile per le forze armate della Turchia, impegnate in un programma di investimenti nella difesa. Questo piano colossale prevede una spesa di 31 miliardi di dollari in cinque anni che diventeranno 150 nell'arco di 25 anni.
Il colossale programma di investimenti nella difesa avviato dal Governo di Ankara rappresenta per Israele una grossa fonte di guadagno ma i vantaggi non sono solo limitati agli investimenti. A causa della proliferazione, nella regione, delle armi di distruzione di massa e dei missili balistici a lungo raggio, e in seguito allo shock della guerra del Golfo quando il paese rimase paralizzato per settimane a causa della minaccia degli Scud iracheni, Israele è giunto alla conclusione che le incombenti minacce non possono essere affrontate unilateralmente. La Turchia costituisce da questo punto di vista un alleato ideale: la potenza militare dell'esercito di Ankara, l'affinità ideologica tra i due paesi e, infine, la strategica collocazione geografica della Repubblica anatolica, confinante con Iran, Siria e Iraq, fanno della Turchia un partner preziosissimo per la strategia di deterrenza di Gerusalemme.

Tra parentesi è indicato il numero di tesi correlate



Evento precedente

Le truppe alleate liberano Parigi
  Evento successivo

Firmato il Concordato tra la Santa Sede e il Governo spagnolo