Cronologia

Cerca nel database degli eventi: Ricerca libera | Cerca per anno

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

La Cassa per il Mezzogiorno

10 agosto 1950

La legge istitutiva della Cassa per il Mezzogiorno segna una svolta rispetto alla tradizione di uniformità amministrativa dello Stato unitario e alla concezione, fino ad allora dominante, della questione meridionale, come problema da risolvere essenzialmente attraverso un corretto funzionamento dell'amministrazione ordinaria.
La legge, infatti, prevede la formulazione di un piano decennale di "complessi organici di opere straordinarie dirette in modo specifico al progresso economico e sociale dell'Italia meridionale", affidato per la realizzazione ad un nuovo ente, autonomo e distinto dalla pubblica amministrazione in senso proprio, denominato "Cassa per opere straordinarie di pubblico interesse nell'Italia meridionale" (brevemente "Cassa per il Mezzogiorno"), cui viene assicurato un finanziamento di 1000 miliardi di lire. Gli interventi sono concepiti come aggiuntivi rispetto a quelli della pubblica amministrazione, finanziati sulla base degli annuali stanziamenti di bilancio, ed il nuovo ente si differenzia da quelli tradizionali per la durata poliennale del piano chiamato ad attuare, per l'elasticità nella disponibilità dei fondi, per il suo affrancamento dalle procedure ordinarie di spesa e per la sua competenza intersettoriale.

Tra parentesi è indicato il numero di tesi correlate



Evento precedente

La bomba atomica di Nagasaki
  Evento successivo

Legge quadro sul volontariato