Cronologia

Cerca nel database degli eventi: Ricerca libera | Cerca per anno

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30

Il Patto di Londra

26 aprile 1915

Francia, Gran Bretagna, Russia e Italia firmano a Londra il Memorandum "segreto": l'Italia si impegna ad impiegare tutte le sue risorse per combattere i nemici comuni, senza fare alcuna distinzione tra di essi. In cambio di tale impegno, Roma otterrà a conflitto terminato, ed in caso di vittoria, il Trentino, il Sud Tirolo fino al confine naturale del Brennero, la Venezia Giulia e l'intera penisola istriana – con l'esclusione della città di Fiume – una parte della Dalmazia con numerose isole adriatiche. Per l'Italia, il principale nemico è l'Austria, e non la Germania, mentre con questo accordo essa si impegna ad attaccare tutti i nemici dell'Intesa, e non solo l'Austria, adeguando in tal modo la propria politica estera a quella francese, ossia ad una linea che non coincide del tutto coi propri intendimenti: Trento, Trieste, il dominio dell'Adriatico, ed i territori dell'Asia Minore, costituiscono la ricompensa a tutto ciò. La Francia e l'Intesa, dall'altro lato, si assicurano il prolungamento meridionale dell'alleanza, l'apertura cioè di un altro fronte e quindi un indebolimento delle resistenze avversarie su tutti gli altri in cui sono massicciamente impegnate le truppe alleate.

Tra parentesi è indicato il numero di tesi correlate



Evento precedente

Si apre a San Francisco la conferenza di fondazione dell'Onu
  Evento successivo

In Sudafrica le prime elezioni a suffragio universale