Skip to content

Tesi scelte dalla redazione relative a disastri ambientali

Calamità e Disastri ambientali, esiste una soluzione?

La tesi affronta la problematica della gestione delle emergenze da parte di un servizio di polizia locale in attività di protezione civile. Affronta le varie possibilità ed offre possibile soluzioni. L'autoprotezione ed il comportamento consapevole sono i presupposti fondamentali perché una coordinata azione di previsione e prevenzione delle calamità possa limitare i danni alle persone ed alle cose. Con questa tesi cerco di trovare una soluzione per favorire una migliore gestione delle emergenze in occasione di calamità e disastri nell'ambito del servizio in cui lavoro, la Polizia Provincia...

Autore: Massimo Cappai
Vai alla pagina della tesi »

I disastri ambientali sui media: il caso delle petroliere (1976-2001)

Analisi delle modalità con le quali i quotidiani trattano il disastro ambientale dal punto di vista formale e contenutistico. Lo studio è stato condotto attraverso la selezione di un campione rappresentativo di quotidiani, l'applicazione di modelli di analisi e la formulazione di ipotesi. Le ipotesi sono infine state sottoposte ad ''addetti ai lavori'' che ne hanno vagliato la validità. Elementi cardine del lavoro sono l'applicazione sistematica del dubbio, la costante considerazione della storia e delle linee di sviluppo del giornalismo italiano e un'approfondita conoscenza della materia ambi...

Autore: Stefano Origlia
Vai alla pagina della tesi »

Analisi del reato di disastro ambientale: dalla fattispecie giurisprudenziale al nuovo art. 452 quater c.p.

Francesca  Donzelli

Il lavoro si propone principalmente di indagare la parabola evolutiva della figura criminosa del disastro ambientale, a partire dalle sue origini giurisprudenziale sino alla formulazione legislativa introdotta a seguito dell'emanazione della l. 68/2015. A tal fine si è ritenuto necessario in primo luogo studiare il quadro giuridico in cui si inserisce il delitto di cui si discute nonché effettuare un analisi del vissuto originario dell'art. 434 c.p. norma dalla quale ha preso vita la fattispecie di disastro ambientale. L'attenzione si è quindi concentrata quest'ultima con particolare riguard...

Vai alla pagina della tesi »

Crisi post disastro naturale e fase di ricostruzione: il ruolo del Marketing Territoriale nella strategia di management degli enti locali. Il caso sisma Aquila 2009.

Valentina Sanna

Quando un disastro naturale colpisce una regione, un comune, una popolazione, le ferite che si creano sono tante, profonde e di diversa natura. I danni si ripercuotono a più livelli, e i costi possono essere altissimi e svariati, diretti (come la perdita di vite umane, le case e le fabbriche distrutte, le infrastrutture danneggiate e inutilizzabili) e indiretti, che a volte causano un secondo impatto ancora più devastante e catastrofico (come l’improvvisa mancanza di investimenti, l’economia stagnante, il calo della produzione e dell’erogazione dei servizi etc.). Immediatamente dopo, il de...

Autore: Valentina Sanna
Vai alla pagina della tesi »

Identificazione di segnali da un array sismico per il monitoraggio di frane

I sistemi di monitoraggio dei fenomeni franosi richiedono, nella fase preliminare, la conoscenza del tipo di movimento in atto o potenzialmente possibile nell’area esaminata, in modo da poter selezionare il sistema più efficace; è quindi fondamentale conoscere le caratteristiche geologiche del sito d’interesse. La seconda fase consiste nell’installazione degli strumenti adatti e nell’esecuzione della misure di monitoraggio: queste ultime possono essere eseguite in superficie oppure in profondità.Le misure in superficie più frequenti utilizzano la fotogrammetria terrestre, attraverso cui si det...

Autore: Simone Franchi
Vai alla pagina della tesi »

Utilizzo di dati radar satellitari per il monitoraggio e la mappatura del rischio idrogeologico connesso a fenomeni di subsidenza e di frana

Antonio Loiacono

Lo scopo principale di questa tesi è di valutare alcuni fenomeni di rischio idrogeologico presenti nel bacino del fiume Arno, in particolare nella provincia di Pistoia, tramite elaborazione interferometrica di immagini radar acquisite da piattaforma satellitare. Tali tecnica è stata applicata, in particolare, per una prima valutazione dei fenomeni di subsidenza che si verificano nella pianura di Pistoia e per l’affinamento dell’inventario delle aree in dissesto da frana ubicate nelle zone collinari circostanti. I dati puntuali utilizzati per l’analisi spaziale e temporale delle deformazioni ...

Vai alla pagina della tesi »

Stai cercando una Tesi di laurea?

Da oltre 15 anni selezioniamo e pubblichiamo Tesi di laurea per evidenziare il merito dei nostri Autori e dar loro visibilità.

Prima di iniziare la ricerca ti consigliamo di registrarti per:

  1. contattare gli autori delle tesi che ti interessano per chiedere consigli e informazioni;
  2. scaricare gratuitamente le prime 10-15 pagine delle tesi che ti interessano;
  3. consultare liberamente gli indici di tutte le tesi pubblicate;
  4. scegliere degli argomenti ed essere avvertito non appena viene pubblicata una nuova tesi riferita agli stessi.

Non riesci a trovare quello che cercavi?

Registrati al sito e:

  1. Cerca altre tesi correlate a "disastri ambientali"
  2. Scrivi alla redazione per ricevere aiuto (solo gli utenti registrati possono usufruire gratuitamente del servizio)