Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Progettazione di un banco di flussaggio automatico per teste di motori 4T

La tesi ha avuto il duplice scopo di automatizzare il posizionamento delle valvole in motori con diverse architetture e mettere a punto un programma di gestione dell’intero banco di flussaggio attraverso l’utilizzo dell’ambiente LabView.

Mostra/Nascondi contenuto.
Cap.1:Introduzione 1 Capitolo 1 Introduzione 1.0 Introduzione Un banco di flussaggio è una strumentazione sperimentale mediante la quale si determina il coefficiente d’efflusso del sistema di aspirazione o scarico, al fine di valutare l’efficienza di differenti soluzioni geometriche e costruttive. L’analisi dei coefficienti d’efflusso permette di valutare l’efficienza di differenti geometrie del sistema di aspirazione[1].Oltre all’efficienza dei sistemi di aspirazione e scarico, definita in termini di coefficiente di efflusso,l’utilizzo dei banchi di flussaggio permette di mettere in luce anche aspetti “qualitativi”, legati alla direzione del flusso entrante nella camera di combustione, sia con misure globali dei coefficienti di swirl e tumble sia con misure puntuali della velocità in corrispondenza delle valvole di aspirazione.L’utilizzo di motori plurivalvole, con l’obiettivo di ottenere elevate prestazioni nel rispetto delle sempre più stringenti normative antinquinamento, ha portato all’esigenza di conoscere con maggiore dettaglio gli aspetti caratteristici delle fasi di aspirazione e scarico,e in tali prospettive,l’impiego dei banchi di flussaggio ha un ruolo importante accanto allo sviluppo di metodiche di studio sia sperimentali e sia numeriche più avanzate[7,8,9,10]. 1.1 Risultati ottenibili con i banchi di flussaggio I banchi di flussaggio pur riproducendo condizioni molto differenti dalle reali condizioni di funzionamento di un motore,possono tuttavia fornire risultati che sono utili per la determinazione delle effettive modalità operative del motore[7,8]. Da un lato l’utilizzazione di cilindri sperimentali ha consentito la validazione di codici di simulazione numerica,in grado di riprodurre,in modo affidabile,le fenomenologia caratteristica dei motori a combustione interna alternativi.Dall’altreo l’impiego dei medesimi codici di calcolo per lo sviluppo di motori di reale produzione richiede la calibrazione di alcune prestazioni intermedie ,relative alla fase di ricambio della carica ,proprie della particolare configurazione in esame,per la quale l’impiego dei banchi di flussaggio risulta utili e di limitato onere.In letteratura sono disponibili numerosi studi che hanno evidenziato le possibilità offerte dai banchi di flussaggio nel campo della misura delle caratteristiche fluidodinamiche dell’efflusso nelle

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Federico Stampacchia Contatta »

Composta da 150 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4436 click dal 08/11/2004.

 

Consultata integralmente 11 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.