Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'Islam in Italia: Analisi delle possibilità di intesa tra Stato Italiano e comunità religiose

Esame delle bozze di intesa presentate dalle associazioni islamiche (A.M.I., CO.RE.IS., U.C.O.I.I.) allo Stato italiano, e confronto del diritto islamico con il nostro ordinamento, con un accenno alle legislazioni dei paesi islamici.

Mostra/Nascondi contenuto.
7 INTRODUZIONE L’Italia, per lunghi decenni paese da cui generazioni di emigranti sono partiti per raggiungere altri paesi sia d’Europa che d’America, è oggi un paese meta di immigrati provenienti da molte parti del mondo. In un primo periodo l’Italia è stata usata come punto d’ingresso nell’Unione Europea; la meta finale di questi primi immigrati erano altri paesi europei quali la Germania e la Francia. Negli ultimi anni invece molti vengono nel nostro paese per rimanervi. Circa un terzo delle persone regolarmente soggiornanti nel nostro paese sono di religione islamica, ai quali bisogna aggiungere gli italiani che si sono convertiti a questa fede. La comunità di musulmani che oggi è presente nel nostro paese è molto numerosa e anche decisa ad ottenere un accordo con il nostro Stato. Però, proprio come è già successo in altri paesi europei, il problema per la stipulazione di un’intesa non è l’indifferenza del mondo politico a questo problema, quanto piuttosto una difficoltà interna della comunità islamica ad accordarsi su chi sia il soggetto più rappresentativo e che quindi può legittimamente contrattare con il Governo italiano a norma dell’articolo 8 della Costituzione. L’Islam è una religione pluralista, che non riconosce un unico rappresentante portatore degli interessi di tutti i fedeli, ed è per questo che la stipula zione dell’intesa viene interpretata da ciascuna associazione come un modo per affermare la propria egemonia sulla comunità islamica presente in Italia.

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Margherita Deperis Contatta »

Composta da 149 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7562 click dal 09/11/2004.

 

Consultata integralmente 38 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.