Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Forme di collaborazione interculturale. Obiettivi e performance della Fondazione ''Aiutare i bambini''

La seguente tesi ha lo scopo di analizzare nel dettaglio l'identità, le attività istituzionali e le strategie comunicative e di fundraising della Fondazione "Aiutare i bambini", in un contesto come quello italiano, segnato dalla rinascita di questa particolare forma di strumento giuridico, oltre che del settore non profit più in generale.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione 7 INTRODUZIONE Development education aims to raise awareness and understanding of how global issues affect everyday lives of individuals, communities and societies and how all of us can and do influence the global 1 . PRESENTAZIONE DELLA DEA – DEVELOPMENT EDUCATION ASSOCIATION Il presente in cui viviamo è caratterizzato da una situazione mondiale molto complessa, basata su equilibri e dinamiche interculturali precarie, in cui il confine tra il dialogo e lo scontro tende purtroppo ad essere sempre più labile. Ogni giorno, infatti, assistiamo a nuovi atti di violenza, ai prodromi, così come al perpetrarsi di scontri, guerre, atti di terrorismo e violenze razziali, in uno scenario complessivo di odio e rivendicazione, con cui è impossibile imparare a convivere. In un contesto come quello attuale, dove la diversità rischia di divenire motivo di lotta e le culture arrivano a contrapporsi fino ai loro estremi limiti, diviene quindi sempre più necessaria la presenza di persone che credano nelle possibilità di un’esistenza pacifica, basata sul confronto e sul dialogo, in grado di mettere in relazione popoli e culture spesso molto differenti tra di loro. L’esistenza di enti ed organizzazioni che quotidianamente dimostrino in tutto il mondo il proprio impegno a favore dell’instaurarsi di una collaborazione basata sull’interculturalità e sul rispetto delle diversità, pur nella condivisione degli stessi diritti imprescindibili, è una strada fondamentale che tutti i popoli e le nazioni devono impegnarsi a proseguire, se si vuole garantire un avvenire ed una vita degna della persona umana alle generazioni presenti e future. Ed è forse per questo motivo che negli ultimi decenni si sta assistendo alla rinascita tumultuosa del Sociale, ovvero di enti che, pur nella loro moltitudine estremamente variegata, si dedicano, senza scopo di lucro, ad attività socialmente rilevanti in campi che spaziano dalla cultura all’assistenza, dalla ricerca alla sanità o alla salvaguardia dell’ambiente 2 . 1 L’educazione allo sviluppo mira a far crescere la consapevolezza e a far capire come le problematiche globali coinvolgono la vita di tutti i giorni degli individui, delle comunità e delle società e di come ciascuno di noi può ed effettua la sua influenza sul globale. 2 Dal punto di vista giuridico rientrano nel concetto di ente non profit i seguenti soggetti: associazioni riconosciute e non; fondazioni riconosciute e non; comitati; fondazioni e associazioni ex-bancarie; organizzazioni di volontariato; cooperative sociali; IPAB privatizzate; associazioni senza fine di lucro e pro- loco; enti ecclesiastici e cattolici; enti religiosi di altre confessioni; organizzazioni non governative; enti di promozione sociale; enti lirici; centri di formazione professionale; istituti di patronato; ONLUS. Un’ulteriore classificazione può inoltre essere effettuata sulla base dei campi di azione: l’ICNPO – International Classification of Non Profit Organizations distingue in particolare 10 settori operativi. Questi sono: cultura e

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze della Comunicazione e dello Spettacolo

Autore: Lucia Pizzini Contatta »

Composta da 247 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1403 click dal 10/11/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.