Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Ruolo dell'attenzione nella percezione visiva dell'orientamento

Quando guardiamo, così come quando utilizziamo gli altri sensi, ci mettiamo in rapporto agli oggetti del mondo esterno. Guardare come toccare, ascoltare ci sembra soggettivamente qualcosa che avviene in modo automatico. Nel compiere queste operazioni la percezione è mediata dal corpo ed insieme ad esso elabora e trasforma le informazioni provenienti dal mondo esterno, pur rimanendo fedele all’organizzazione iniziale degli stimoli.
Il lavoro della presente ricerca riguarda la percezione visiva e le diverse modalità con cui il mondo circostante entra a far parte del processo di elaborazione cognitiva.
A tale proposito il primo capitolo è dedicato alla comprensione dei Meccanismi Visivi di base, ed è caratterizzato da un excursus nei processi ottici che hanno inizio nella retina dell’occhio per terminare in un’area del Sistema Nervoso Centrale che prende il nome di ‘corteccia visiva primaria’.
Il secondo capitolo è dedicato alla percezione ed all’analisi dell’orientamento, e costituisce un compendio del corpo di studi da cui sono emerse le conoscenze attuali sulle modalità con cui il sistema visivo elabora le numerose informazioni in entrata.
Il terzo capitolo, costituisce la parte sperimentale e cerca di dare significato ai fenomeni speculari che intervengono nelle tre diverse condizioni sperimentali, secondo un modello cognitivo di funzionamento integrato dei differenti meccanismi nelle illusioni come nell’orientamento in genere.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 INTRODUZIONE Quando guardiamo, così come quando utilizziamo gli altri sensi, ci mettiamo in rapporto agli oggetti del mondo esterno. Guardare come toccare, ascoltare ci sembra soggettivamente qualcosa che avviene in modo automatico. Nel compiere queste operazioni la percezione è mediata dal corpo ed insieme ad esso elabora e trasforma le informazioni provenienti dal mondo esterno, pur rimanendo fedele all’organizzazione iniziale degli stimoli. Il lavoro della presente ricerca riguarda la percezione visiva e le diverse modalità con cui il mondo circostante entra a far parte del processo di elaborazione cognitiva. A tale proposito il primo capitolo è dedicato alla comprensione dei Meccanismi Visivi di base, ed è caratterizzato da un excursus nei processi ottici che hanno inizio nella retina dell’occhio per terminare in un’area del Sistema Nervoso Centrale che prende il nome di ‘corteccia visiva primaria’. Il secondo capitolo è dedicato alla percezione ed all’analisi dell’orientamento, e costituisce un compendio del corpo di studi da cui sono emerse le conoscenze attuali sulle modalità con cui il sistema visivo elabora le numerose informazioni in entrata.

Tesi di Laurea

Facoltà: Psicologia

Autore: Floranna Greco Contatta »

Composta da 155 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8555 click dal 21/12/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.