Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le competenze dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni in materia di accordi di interconnessione

Un esame attento e completo dei poteri dell'autorità per le comunicazioni in materia di interconnessione, nel momento in cui le telecomunicazioni vengono definitivamente liberalizzate. Ampio confronto tra la normativa comunitaria e quella nazionale, individuazione di possibili sviluppi.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 CAPITOLO PRIMO STRUTTURA, FUNZIONI E POTERI DELL’AUTORITÀ Premessa Con l’approvazione della legge n.249 del 31 luglio 1997 viene istituita l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni. Si tratta di un organismo indipendente con autonomia “di giudizio e di valutazione”. Essa rappresenta il primo intervento organico per il settore delle telecomunicazioni e per quello radiotelevisivo. L’obiettivo del legislatore è stato quello di dettare una disciplina conforme alla normativa comunitaria, per porre rimedio al grave ritardo del nostro paese in questo settore e contemporaneamente per governare la cosiddetta “rivoluzione multimediale”, che diventa campo d’azione della neo istituita Autorità. Da una prima lettura del testo emerge subito l’idea delle difficoltà che il legislatore ha dovuto affrontare per tracciare una

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Maria Rapisarda Contatta »

Composta da 119 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 605 click dal 11/11/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.