Skip to content

Personalità e soggettività giuridica. Un caso specifico: ''Le Anstalten''.

Informazioni tesi

  Autore: Bruno Acconciaioco
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2003-04
  Università: Università degli Studi di Bari
  Facoltà: Giurisprudenza
  Corso: Giurisprudenza
  Relatore: Angela Lezza
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 203

L’argomento trattato in questa tesi è frutto di uno studio condotto nell’alveo delle problematiche civilistiche insite nel dogma della personalità giuridica.
Lo svolgimento del tema in analisi è stato condotto approfondendo nella prima parte, le tematiche relative al significato di personalità giuridica, prendendo in considerazione le ipotesi di superamento della stessa. Poi la mia attenzione si è rivolta su di un caso specifico di ipotesi di superamento dato dal fenomeno delle Anstalten, definendo l’ente in questione prima nell’ ordinamento d’origine (Liechtenstein) e poi approfondendo le relazioni che intercorrono tra questo soggetto e l’Italia, secondo l’evoluzione giurisprudenziale e dottrinaria. Infine nella terza parte del mio lavoro mi sono proposto di analizzare le altre strutture societarie del Principato del Liechtenstein, cercando di comparare ed assimilare le formazioni in questione alle strutture maggiormente conosciute in Italia come ad esempio il Trust, ed indagare come alla base vi sia sempre il connotato fiduciario: il pactum fiduciae romanistico che diversamente specificato assume coloriture diverse (nella variante della fiducia germanistica), ma rappresenta il sostrato comune delle figure a base fiduciaria.
Il piccolo principato del Liechtenstein possiede uno dei più monumentali codici (“Personen und Gesellschaftsrecht”: qui di seguito denominato P.G.R.) dedicati alle persone giuridiche ed ad altre forme organizzative. Questa varietà tipologica può sembrare del tutto sproporzionata rispetto alla vita economica del piccolo Stato. Tanto più che un’altrettanta ricca varietà di forme organizzative è praticamente sconosciuta ad altri paesi (tra i quali il nostro) con economie ben più sviluppate ed articolate; questa circostanza ha indotto taluni a supporre (a ragion veduta) che gran parte di tali istituti, anziché servire per esigenze locali, costituiscano soprattutto “un articolo da esportazione”.
Uno di questi, abbastanza noto all’estero, ed anche in Italia, per l’uso che se n’è fatto e tuttora si fa, è l’Anstalt.
La disciplina relativa è stata di recente parzialmente modificata con la l. 15-4-1980, la quale ha inciso anche su altri enti previsti dal P.G.R. (dopo gli scandali che hanno deteriorato l’immagine del troppo accogliente Principato).
Protetto dall’anonimato del capitale, il fondatore poteva essere chiunque, anche uno straniero, spesso un semplice fiduciario del reale patrimonio.
L’Anstalt, secondo il P.G.R., è una Verbandsperson, cioè una persona giuridica dotata di patrimonio autonomo. Quanto al substrato personale, l’Anstalt ha la possibilità di essere costituito da un solo fondatore così come da una pluralità di soggetti Corrispondentemente, vi può essere un organo assembleare, oppure l’organo supremo può identificarsi con il fondatore (Grunder), il quale assomma, allora, in sé tutti i poteri sull’Anstalt, ovvero può ancora, assumere caratteri simili a quelli di una fondazione. Il capitale (Grundkapital) può essere fisso o variabile; indiviso, ovvero suddiviso in quote (Anteile) che possono eventualmente assumere anche la forma di titoli di credito. Di regola delle obbligazioni dell’Anstalt risponde esclusivamente il patrimonio di questa: tuttavia ne possono rispondere (ma si tratta di responsabilità limitata), in quanto ciò sia previsto, anche i fondatori, i partecipanti, ed eventualmente anche i terzi.
Lo scopo per il quale l’Anstalt viene costituita può, d’altro canto essere il più vario. In sostanza, l’Anstalt è come un recipiente che può essere riempito dei più vari contenuti giuridici. Si tratta, quindi, di una figura dotata di una notevole carica di astrattezza, perché si presta ad essere utilizzata per le funzioni più disparate.
La grande varietà di combinazioni possibili, di cui si è dato conto in precedenza, non è peraltro irrilevante ai fini della disciplina applicabile.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 PREMESSA L’argomento trattato in questa tesi è frutto di uno studio condotto nell’alveo delle problematiche civilistiche insite nel dogma della personalità giuridica. Nell’antitesi personalità-soggettività giuridica si inquadrano le questioni attinenti alcuni soggetti operanti nel nostro ordinamento, cui non sempre è possibile configurare la qualifica di persona giuridica, ciononostante essi agiscono nel nostro territorio con un’ampiezza di poteri più o meno larga conferita loro da pronunce giudiziarie più o meno favorevoli. L’oggetto del mio lavoro è rappresentato dalle fondazioni “Anstalt”. Questo soggetto di diritto operante nel Principato del Liechtenstein, ed ivi riconosciuto e disciplinato dalla legge nazionale, opera in Italia talora come fondazione, talvolta come struttura analogamente assimilabile a quella societaria ponendo gravi e talora insanabili problemi di contrasto nel nostro ordinamento. Paragonabile per certi versi al trust anglosassone pur conservando caratteristiche tipiche degli ordinamenti di civil law le “Anstalten” hanno per decenni interessato e fatto dibattere dottrina e giurisprudenza non solo sulla loro qualificazione, ma anche sulla capacità di operare e di essere riconosciute nel nostro paese.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

anstalt
anstalten
diritto civile
diritto privato
fiduciarie
liechtenstein
personalità giuridica
società
soggettività giuridica
trust

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi