Skip to content

La traduzione di una sceneggiatura cinematografica e l'analisi dell'adattamento di un film: il caso di La flor de mi secreto di Pedro Almodovar

Informazioni tesi

  Autore: Mirco Vendraminetto
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1996-97
  Università: Università degli Studi di Trieste
  Facoltà: Scuola sup. di Lingue Moderne per Interpreti e Traduttori
  Corso: Interpretazione
  Relatore: Mariachiara Russo
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 348

Il presente lavoro si propone come finalità lo studio della lingua del cineasta spagnolo Pedro Almodóvar attraverso una proposta di versione della sceneggiatura del film La flor de mi secreto, con particolare attenzione agli aspetti sociolinguistici e alle difficoltà che comporta la sua traduzione in italiano sia come opera destinata alla lettura che come film. Va sottolineato fin dall’inizio come l’attività di Almodóvar non si esaurisca affatto nella realizzazione di film: nel corso di una carriera quasi ventennale, il regista è stato attivo su molti altri fronti, quali la musica pop, la narrativa, il giornalismo e il fotoromanzo. Tutte queste forme artistiche si fondano sull’espressione linguistica, che assume un rilievo ancor maggiore per i suoi film, nei quali la verosimilitudine dei personaggi, anche dei più improbabili, viene garantita soprattutto attraverso un uso scrupoloso e realistico dello spagnolo nei suoi registri e varianti. Almodóvar non si limita infatti a curare la regia dei propri lungometraggi, ma è anche autore della loro sceneggiatura, che egli stesso considera l’ingrediente principale del suo cinema. Si può dunque parlare a pieno titolo di una ‘lingua Almodóvar’, di un linguaggio cioè estremamente personale e dirompente che trae tutta la sua forza ed energia dalla lingua viva, dal castigliano colloquiale e gergale. Nel suo cinema è infatti riscontrabile un realismo di fondo nonostante quanto si potrebbe concludere da un’analisi superficiale: dietro l’iperbole, l’esagerazione ed il paradosso, si scorge un ritratto fedele della società spagnola contemporanea, caratterizzata dalle contraddizioni ed idiosincrasie emerse con la modernizzazione del paese ed il passaggio dal franchismo alla democrazia. Nell’opera del cineasta, lingua, cultura e società sono inestricabilmente congiunte.
Si è ritenuto opportuno iniziare il lavoro tracciando un profilo del regista: lungi dal proporci di ricostruirne in modo esauriente la biografia, ci si limiterà a fornire i dati necessari a contestualizzarne l’opera e l’uso della lingua, tracciando le fasi salienti della sua formazione. Verrà successivamente condotta un’analisi della movida madrileña, fenomeno culturale e sociale che ha rivoluzionato il panorama artistico ed i costumi della Spagna, della quale Almodóvar viene ritenuto uno dei massimi esponenti. Si prenderà quindi in considerazione la sceneggiatura di La flor de mi secreto (Il fiore del mio segreto), suo undicesimo lungometraggio, pubblicata in Spagna nel 1995 ed inedita in Italia. Se ne compierà un’analisi della lingua, la cui caratteristica principale è la combinazione di un’ampia gamma di stili e registri. In essa sono infatti riscontrabili elementi che riflettono realisticamente il modo di parlare dei vari strati della società con i quali il regista è entrato in contatto nel corso della sua evoluzione personale e professionale; per altri aspetti, si tratta invece di una lingua intenzionalmente artificiale e letteraria, visto che Almodóvar ricorre anche ai linguaggi settoriali, come quello pubblicitario, o alle modalità espressive tipiche, ad esempio, del romanzo rosa e della poesia popolare, abitualmente considerati ‘sottogeneri culturali’. Di tale sceneggiatura, intesa come opera letteraria e pertanto indipendentemente dai problemi posti da un adattamento per il doppiaggio, si formulerà una proposta di versione in italiano, mettendo in evidenza quali possono essere le difficoltà ed i limiti della traduzione di un’opera dal linguaggio così particolare e personale. Da ultimo, si compierà un’analisi della versione italiana del film così come è uscita nelle sale per verificare fino a che punto l’adattamento dei dialoghi nella nostra lingua renda giustizia all’originale spagnolo.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 0. PREMESSA Il presente lavoro si propone come finalità lo studio della lingua del cineasta spagnolo Pedro Almodóvar attraverso una proposta di versione della sceneggiatura del film La flor de mi secreto, con particolare attenzione agli aspetti sociolinguistici e alle difficoltà che comporta la sua traduzione in italiano sia come opera destinata alla lettura che come film. Va sottolineato fin dall’inizio come l’attività di Almodóvar non si esaurisca affatto nella realizzazione di film: nel corso di una carriera quasi ventennale, il regista è stato attivo su molti altri fronti, quali la musica pop, la narrativa, il giornalismo e il fotoromanzo. Tutte queste forme artistiche si fondano sull’espressione linguistica, che assume un rilievo ancor maggiore per i suoi film, nei quali la verosimilitudine dei personaggi, anche dei più improbabili, viene garantita soprattutto attraverso un uso scrupoloso e realistico dello spagnolo nei suoi registri e varianti. Almodóvar non si limita infatti a curare la regia dei propri lungometraggi, ma è anche autore della loro sceneggiatura, che egli stesso considera l’ingrediente principale del suo cinema: Per me due buone battute di dialogo, in bocca a un personaggio ben costruito, assolvono la stessa funzione degli effetti speciali di Terminator 2, e possono avere lo stesso impatto (Almodóvar in Aronica 1994: 9). Si può dunque parlare a pieno titolo di una ‘lingua Almodóvar’, di un linguaggio cioè estremamente personale e dirompente che trae tutta la sua forza ed energia dalla lingua viva, dal castigliano colloquiale e gergale. Teresa Maldonado, studiosa dell’opera del cineasta, arriva a fare un’affermazione tanto drastica come la seguente: “Un espectador del año 2000 podrá conocer el idioma de estos tiempos por sus películas” (García de León-Maldonado 1989: 177).

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

almodóvar
cinema
cinema spagnolo
copione film
doppiaggio
fiml almodóvar
madrid
mala educacion
movida
oscar
punk film
regista almodovar
sceneggiatra film
sceneggiature
sceneggiature film almodóvar

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi