Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La distribuzione dei servizi di gestione del risparmio mediante Internet

Questa tesi si propone di esaminare il ruolo svolto da Internet nel campo della distribuzione dei servizi di gestione del risparmio valutandone, a livello mondiale e, in seconda battuta, più specificamente italiano, l’attuale grado di sviluppo e la probabile futura evoluzione.

Dopo una breve introduzione ad Internet ed ai suoi utilizzi in campo economico volto a focalizzare le enormi potenzialità della rete in termini di bacino d’utenza e di sviluppo futuro di ogni tipo di attività economico-finanziaria ad essa correlata, si passerà ad analizzare in modo specifico il mercato della gestione del risparmio.
In tale sede verranno dapprima delineati i tratti fondamentali e l’evoluzione del fenomeno in esame per comprendere, in seguito, come l’utilizzo di Internet possa mutare o integrare il tradizionale approccio al mercato da parte dei più importanti operatori del settore.
L’analisi del suddetto processo evolutivo si articolerà in tre punti principali: la distribuzione vera e propria dei servizi di gestione del risparmio tramite web; i servizi di financial planning e di asset allocation a disposizione dell’investitore in Internet; l’informazione finanziaria disponibile in rete.

Verranno poi analizzati e classificati i più importanti prodotti di gestione del risparmio distribuibili tramite Internet, al fine di delinearne le principali caratteristiche ed evidenziare così come essi siano comunque prodotti convenzionali, finora distribuiti tramite canali tradizionali, che possono ora rivolgersi, grazie al web, a nuovi e più ampi bacini di clientela, avvantaggiandosi inoltre in tal modo di significativi vantaggi differenziali in termini di costo rispetto agli altri canali distributivi.

Svolte tali considerazioni, si passerà poi ad analizzare alcune tra le maggiori problematiche legate alla rete, alla cui risoluzione è strettamente connesso l’ulteriore, futuro sviluppo di Internet e di tutti i tipi di operazioni on-line che presuppongono uno spostamento, seppur elettronico, di danaro. Tali elementi sono rappresentati dall’attuale normativa sull’e-commerce, all’interno della quale sarà esaminata anche la disciplina Consob vigente in Italia per quanto riguarda lo specifico settore della gestione del risparmio mediante Internet, dalla tutela della privacy, dalla sicurezza delle transazioni in rete e dalle problematiche di carattere fiscale che inevitabilmente si pongono laddove vi siano situazioni imponibili non legate ad una sola sovranità fiscale, ma ad un mercato globale.

A questo punto verranno analizzati, all’interno della Parte III, i principali operatori di mercato, al fine di fornire una visione d’insieme sul reale impatto che il fenomeno in esame ha (e, in particolar modo, avrà) sul mercato finanziario mondiale. Tali operatori, suddivisi in base al mercato di riferimento, saranno esaminati al fine di evidenziarne i principali caratteri distintivi, tra cui le strategie attuali e passate, le tipologie di prodotti distribuite, i segmenti di clientela serviti e l’attuale posizione di mercato.
Una volta analizzati i principali operatori americani, attivi in un settore già in buona parte sviluppato, l’attenzione si concentrerà sul panorama europeo e, più specificamente, su quello italiano.
A tale proposito verrà evidenziato come l’attività descritta, all’interno del mercato nazionale, sia attualmente svolta da un numero di soggetti ancora molto ristretto, i quali hanno inoltre iniziato ad essere operativi in tale settore solamente intorno ai primi mesi del 2000. L’analisi dei primi concreti sviluppi del mercato italiano della distribuzione dei servizi di gestione del risparmio mediante Internet sarà allora strettamente interrelata, in quella sede, ad un esame di carattere generale dei soggetti che forniscono servizi di trading online. Questa scelta si giustifica in quanto tali soggetti sono destinati ad entrare, in un futuro molto prossimo, anche nel segmento oggetto della presente trattazione, così come ampiamente testimoniato dai numerosi annunci effettuati in tal senso.

Le considerazioni svolte verranno infine confermate ed integrate da alcune rilevazioni di carattere empirico raccolte attraverso un'intervista al Dott. Arena, Vicedirettore e Responsabile della funzione ''Canali Complementari'' presso la Banca Commerciale Italiana, volte a delineare la strategia reale adottata da uno dei maggiori players finanziari italiani rispetto ad Internet e, più specificamente, alla distribuzione dei servizi di gestione del risparmio tramite essa.

La trattazione si concluderà con alcune brevi considerazioni finali, atte a riassumere la rilevanza del fenomeno in esame, i risultati raggiunti ed i futuri sviluppi dello stesso.

Mostra/Nascondi contenuto.
9 Introduzione Questa tesi si propone di esaminare il ruolo svolto da Internet nel campo della distribuzione dei servizi di gestione del risparmio valutandone, a livello mondiale e, in seconda battuta, più specificamente italiano, l’attuale grado di sviluppo e la probabile futura evoluzione. Dopo una breve introduzione ad Internet ed ai suoi utilizzi in campo economico volto a focalizzare le enormi potenzialità della rete in termini di bacino d’utenza e di sviluppo futuro di ogni tipo di attività economico-finanziaria ad essa correlata, si passerà ad analizzare in modo specifico il mercato della gestione del risparmio. In tale sede verranno dapprima delineati i tratti fondamentali e l’evoluzione del fenomeno in esame per comprendere, in seguito, come l’utilizzo di Internet possa mutare o integrare il tradizionale approccio al mercato da parte dei più importanti operatori del settore. L’analisi del suddetto processo evolutivo si articolerà in tre punti principali: la distribuzione vera e propria dei servizi di gestione del risparmio tramite web; i servizi di financial planning e di asset allocation a disposizione dell’investitore in Internet; l’informazione finanziaria disponibile in rete. Verranno poi analizzati e classificati i più importanti prodotti di gestione del risparmio distribuibili tramite Internet, al fine di delinearne le principali caratteristiche ed evidenziare così come essi siano comunque prodotti convenzionali, finora distribuiti tramite canali tradizionali, che possono ora rivolgersi, grazie al web, a nuovi e più ampi bacini di clientela, avvantaggiandosi inoltre in tal modo di significativi vantaggi differenziali in termini di costo rispetto agli altri canali distributivi. Svolte tali considerazioni, si passerà poi ad analizzare alcune tra le maggiori problematiche legate alla rete, alla cui risoluzione è strettamente connesso l’ulteriore,

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Alessandro Rossi Contatta »

Composta da 255 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2050 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 10 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.