Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'ideologia di Walt Disney

Lo scopo di questa tesi è quello di mettere in risalto l'ideologia politica di Disney, anche attraverso l'analisi di alcuni dei suoi film e dei relativi protagonisti.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 Premessa Generazioni di bambini di tutto il mondo sono cresciute assieme ai personaggi creati da Walt Disney: Topolino, Paperino, Pippo e tutti gli altri componenti della banda di Topolinia e Paperopoli sono nomi a noi familiari, che evocano lontani ricordi di una fanciullezza spensierata e felice. E’ difficile raccontare tutto ciò che Walt Disney ha fatto nel corso della sua vita, per quante cose è riuscito a conquistare, per la forza di volontà che ha dimostrato, per le capacità e la testardaggine con cui ha portato avanti le sue idee, e per la rivincita sulla vita che questo “ragazzo di Kansas City”, partito in età giovanissima con pochi spiccioli in tasca, è riuscito a prendersi. Non c’è da stupirsi se una delle sue frasi più celebri fosse: “It’s kind of fun to do the impossible”. Stiamo parlando dell’uomo geniale e intuitivo che ha rivoluzionato il modo stesso di fare cinema, e che con la sua arte ha influenzato in modo determinante la società americana creando uno spazio in cui il gusto, la morale e l’ideologia non potevano che essere condivisi. Un pioniere, un creativo, una tra le menti più fertili e ricche d’immaginazione del secolo appena trascorso. Tipico borghese del Middle West, Disney nutriva le stesse aspirazioni estetiche degli spettatori originari, rappresentati da due grandi categorie socioesistenziali: la provincia e la borghesia (piccola e media). Ed era questo il pubblico a cui egli si rivolgeva. In oltre quarant’anni di attività, Disney ha contribuito in maniera decisiva alla creazione e all’affermazione di una nuova arte cinematografica, quella dell’animazione. Fu infatti il primo a pensare di

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Serena Todisco Contatta »

Composta da 135 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 31121 click dal 13/12/2004.

 

Consultata integralmente 22 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.