Skip to content

La responsabilità ambientale e il bilancio sociale: l'esperienza del comparto chimico e petrolifero della provincia di Livorno

Informazioni tesi

  Autore: Daniela Ferrieri
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2002-03
  Università: Università degli Studi di Pisa
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia Aziendale
  Relatore: Marco Giannini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 329

La crescente consapevolezza della funzione che l'impresa assolve in campo sociale ha rimesso in discussione il contenuto della comunicazione aziendale. Se fino a qualche decennio fa, infatti, si riteneva sufficiente comunicare esclusivamente i dati relativi all'andamento economico-finanziario della gestione, oggi, invece è necessario soddisfare una crescente domanda di informazione anche sui riflessi sociali che derivano dall'attività svolta. Il flusso di dati che l'impresa fornisce rappresenta il prodotto di un compromesso tra il suo innato desiderio di riservatezza e la necessità di dover fronteggiare adeguatamente le pressioni esercitate dagli interlocutori aziendali che si attendono una piena soddisfazione delle loro esigenze informative. A fronte della crescita della quantità e della varietà dei dati che l'azienda ritiene opportuno trasmettere all'esterno, i tradizionali strumenti informativi, costituiti essenzialmente dal bilancio di esercizio ed dai documenti ad esso allegati, manifestano appieno i loro limiti. Per quanto siano stati arricchiti di nuove informazioni, si avverte ormai la necessità di individuare nuovi strumenti che si adattino meglio alle esigenze particolari della comunicazione sociale. In verità, una soluzione definitiva per il raggiungimento di questo obiettivo non è ancora stata proposta. A tal riguardo è opportuno ricordare che sono stati individuati documenti e tecniche di informazione sociale che vanno dal bilancio ambientale al bilancio sociale e che comprendono anche i codici deontologici ed etici e la carta dei servizi. Nel presente lavoro si intendono prendere in esame i diversi contributi forniti dalla dottrina sulla rendicontazione sociale ed ambientale e porre in particolare rilievo il tema del bilancio sociale.
La tesi si compone di quattro capitoli.
Nel primo viene mostrato come la responsabilità sociale e il comportamento etico siano le sfide che le attività industriali affrontano al fine di ottenere il più ampio consenso al loro operato dal pubblico di riferimento e garantirsi in tal modo la sopravvivenza nel lungo periodo. Per far ciò è necessario che le imprese si dotino di un sistema organizzativo ad hoc, in relazione alle caratteristiche aziendali e alle contingenze esterne.
Nel secondo capitolo si è posto l'accento su come l'esigenza di migliorare gli strumenti di gestione e comunicazione abbia fatto sorgere appositi riconoscimenti ufficiali (SA8000, Accountability 1000, ISO 14001, EMAS 761/2001), garantiti e rilasciati da soggetti imparziali, in grado di dare visibilità agli sforzi profusi per il riconoscimento di prestazioni etiche superiori a quelle richieste dai semplici adempimenti legislativi. Il terzo capitolo è quello nel quale si affronta il tema del bilancio sociale e gli interventi effettuati dal GBS e IBS con l'obiettivo di dare un contenuto uniforme a questo nuovo strumento di rendicontazione.
L'esperienza del bilancio sociale d'Area del Comparto Chimico e Petrolifero della Provincia di Livorno è l'oggetto del quarto capitolo. Si tratta di un'esperienza innovativa sia in campo nazionale che internazionale perchè rappresenta la prima esperienza europea che rende visibile il coinvolgimento delle comunità locali nel processo decisionale di un comparto industriale.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
IX INTRODUZIONE La crescente consapevolezza della funzione che l’impresa assolve in campo sociale ha rimesso in discussione il contenuto della comunicazione aziendale. Se fino a qualche decennio fa, infatti, si riteneva sufficiente comunicare esclusivamente i dati relativi all’andamento economico–finanziario della gestione, oggi, invece, è necessario soddisfare una crescente domanda di informazione anche sui riflessi sociali che derivano dall’attività svolta. Il flusso di dati che l’impresa fornisce rappresenta il prodotto di un compromesso tra il suo innato desiderio di riservatezza e la necessità di dover fronteggiare adeguatamente le pressioni esercitate dagli interlocutori aziendali che si attendono una piena soddisfazione delle loro esigenze informative. A fronte della crescita della quantità e della varietà dei dati che l’azienda ritiene opportuno trasmettere all’esterno, i tradizionali strumenti informativi, costituiti essenzialmente dal bilancio di esercizio e dai documenti ad esso allegati, manifestano appieno i loro limiti. Per quanto siano stati arricchiti di nuove informazioni, si avverte ormai la necessità di individuare nuovi strumenti che si adattino meglio alle esigenze particolari della comunicazione sociale. In verità, una soluzione definitiva per il raggiungimento di questo obiettivo non è ancora stata proposta. A tal riguardo è opportuno ricordare che sono stati individuati documenti e tecniche di informazione sociale che vanno dal bilancio ambientale al bilancio sociale e che comprendono anche i codici deontologici ed etici e la carta dei servizi. Nel presente lavoro si intendono prendere in esame i diversi contributi forniti dalla dottrina sulla rendicontazione sociale ed ambientale e porre in particolare rilievo il tema del bilancio sociale. Il lavoro si compone di quattro capitoli.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi