Skip to content

La banca virtuale: sviluppo e sue caratteristiche

Informazioni tesi

  Autore: Felice Giordano
  Tipo: Diploma di Laurea
  Anno: 2003-04
  Università: Istituto Universitario Navale di Napoli
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia e Legislazione per l'Impresa
  Relatore: G. Giuseppe Santorsola
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 110

Nella prima parte di questo lavoro abbiamo visto come la banca virtuale si basi sullo sviluppo della multicanalità distributiva, ossia sull’utilizzo dei più comuni mezzi di telecomunicazione al fine di rendere possibile un dialogo a distanza tra la banca e la clientela.
Se alcuni strumenti come il telefono ed internet registrano ormai un’ampia diffusione tra le cosiddette banche virtuali, negli ultimi tempi le banche stanno scoprendo i vantaggi che derivano dall’utilizzo di uno strumento di comunicazione come il cellulare, strumento che nel nostro paese ha riscosso un enorme successo fra il pubblico dei consumatori.
Così, accanto alle sperimentate forme di phone banking e internet banking, si sta facendo strada quello che molti hanno definito mobile banking.
“Il primo vantaggio che offre il cellulare GSM rispetto al normale telefono è senza dubbio la mobilità; con esso è infatti possibile effettuare le operazioni di phone banking senza essere vincolati ad una “postazione fissa”, come può essere il telefono di casa o dell’ufficio. In più il sistema GSM sfrutta il sistema dei messaggi SMS (Short Message System), con i quali è possibile inviare o ricevere informazioni in modo pratico e veloce” .
In seguito analizzeremo alcuni casi pratici di mobile banking, che sfruttano il sistema GSM (la c.d. 2° generazione di cellulari), e le nuove applicazioni possibili con il sistema WAP e con l’UMTS.

9.1 LE APPLICAZIONI ATTUALI
Uno dei primi istituti finanziari italiani a rendere disponibile ai propri clienti il servizio di mobile banking è stata la Directa SIM, la prima SIM italiana interamente telematica.
“Il mobile banking di Directa, denominato GSM trading, è stato lanciato nel maggio del 1999 e consente ai clienti di effettuare transazioni di borsa in tempo reale e a basso costo” ; è sufficiente che il cliente Directa disponga di un telefono cellulare con accesso a Internet, come il Nokia 9110 Communicator. Ovunque egli si trovi, nell’area di copertura della rete GSM, può collegarsi con il telefonino al sito Internet di Directa e comprare e vendere azioni sul listino telematico in una manciata di secondi, come con il PC di casa.
Nel sito di Directa è stata realizzata una versione ottimizzata per consentire una facile navigazione con la tastiera del cellulare e una chiara lettura delle pagine su piccoli display, come quelli del Nokia o dei palmari Windows CE e Psion.
Utilizzando l’interfaccia che gli è familiare, il cliente può così accedere a tutti i servizi di Directa: leggere on-line le quotazioni dei titoli, visualizzare l’andamento del MIBTEL, immettere e revocare gli ordini, visualizzare la propria posizione aggiornata (in lire e in titoli) e accedere al proprio conto in qualsiasi momento, ben oltre l’orario di attività della Borsa. Il tutto senza costi aggiuntivi rispetto alle normali condizioni praticate da Directa: nessun addebito fisso, commissione ridotta al 3 per mille sul valore dell’eseguito (2 per mille dopo un intermediato cumulativo superiore a 5 miliardi di lire) e tetto massimo per ciascun eseguito di 90.000 lire (qualunque sia il valore della transazione).

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
5 CAP. I LE BASI DELLO SVILUPPO Il boom tecnologico degli anni ’90, che ha portato alla massiccia diffusione dei sistemi informatici nelle società più ricche e avanzate, ha avuto anche il “merito” di introdurre nel lessico comune delle parole prima sconosciute o poco utilizzate. Fra queste vi è senz’altro il temine “virtuale”. La virtualità, in meccanica, è la situazione per cui lunghezza, massa e tempo tendono a zero grazie allo sviluppo dell’I&CT (Information and Communication Technology); in informatica è qualcosa di simulato, che non è reale; possiamo, quindi, definire virtuale tutto ciò che può avere, ma non ha, realizzazione o manifestazione concreta. Oggi si attribuisce il termine virtuale a qualcosa che ha a che fare con i computer e la tecnologia e che permette di simulare o emulare azioni fisiche, ossia azioni del mondo reale; si è giunti persino a coniare l’espressione (o meglio, l’ossimoro) realtà virtuale. “L’innovazione tecnologica ha naturalmente avuto un ruolo dominante nel contesto economico e finanziario degli ultimi anni; la meccanizzazione computerizzata dei processi produttivi, la creazione di software per la gestione della contabilità aziendale, la diffusione di internet hanno letteralmente costretto (pena la perdita di efficienza e di competitività) imprese e istituzioni finanziarie

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

banca
banca fineco
banche internet
banche online
banche online mutui
fineco
mutui online fineco
virtua banking
web banking

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi