Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Misura di coefficienti di attività a diluizione infinita di solventi in polimeri ramificati

Scopo di questa tesi è stata la messa a punto di un'apparecchiatura sperimentale, basata sulla gascromatografia, per la misurazione dei coefficienti di attività a diluizione infinita di solventi in polimeri ramificati. L'apparecchiatura è stata testata riproducendo i dati di letteratura disponibili per polimeri lineari.
I risultati ottenuti su polimeri a struttura comb e dendrimeri sono utili per comprendere l'effetto delle ramificazioni laterali sulle interazioni polimero solvente

Mostra/Nascondi contenuto.
Lo scopo di questo lavoro è determinare, per via gas-cromatografica, i coefficienti d’attività a diluizione infinita di solventi organici in polimeri iper-ramificati. Dati di solubilità di composti volatili in polimeri hanno notevole importanza pratica in quanto, ad esempio, i prodotti polimerici sono largamente usati come contenitori o per l’imballaggio di cibi. Perciò si deve dedicare particolare cura alla rimozione dei solventi (devolatilizzazione), che sono spesso tossici, dai polimeri, prima del loro utilizzo. Di conseguenza è fondamentale conoscere la volatilità, ovvero la pressione di vapore, del solvente in presenza del polimero a concentrazione di solvente molto bassa. Inoltre, mediante un modello adeguato, i dati a diluizione infinita possono venire estrapolati a concentrazioni finite, e quindi fornire informazioni sulla miscela polimero-solvente in un campo di concentrazione più vasto. Per effettuare le misure dei coefficienti di attività a diluizione infinita abbiamo scelto la tecnica classica gas-cromatografica, per la semplicità della strumentazione, la rapidità della misura, l’affidabilità delle grandezze termodinamiche misurate. In letteratura si trovano molti dati di questo tipo per omopolimeri e copolimeri lineari, ma quelli per polimeri iper-ramificati sono scarsi o addirittura inesistenti. Recentemente sono stati sviluppati metodi sintetici in grado di produrre polimeri ramificati con struttura geometrica ben definita: polimeri star (a stella), brush (a spazzola), ladder (a scala), comb (a pettine) e dendritici. Data la particolare architettura di questi polimeri i campi di applicazione sono molteplici, ma gli studi sulle proprietà di questi composti sono ancora pochi. Il presente lavoro costituisce uno studio sperimentale del comportamento termodinamico di due classi di polimeri ramificati: i polimeri comb e i dendrimeri. Le misure effettuate sono utili per capire come la struttura geometrica, la composizione chimica e il numero di terminazioni superficiali di un polimero influisca no sul comportamento termodinamico di soluzioni polimeriche. Queste informazioni sono utili e necessarie all’ingegnere chimico, ad es. per stabilire le variabili di processo negli impianti di produzione di prodotti polimerici o per una migliore formulazione di materiali plastici. Si dà ora un breve riassunto dei capitoli in cui questa tesi è suddivisa:

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Alessandro Polese Contatta »

Composta da 113 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1912 click dal 20/03/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.