Skip to content

Vantaggio competitivo, management e qualità

Informazioni tesi

  Autore: Cristina Cannia
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2004-05
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Sociologia
  Corso: Sociologia
  Relatore: Domenico De Masi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 202

La tesi affronta il tema della competitività delle aziende nel mondo contemporaneo, dominato dalla caduta delle frontiere economiche e dalla comunicazione globale. Mentre il contesto economico rappresenta il fattore esogeno per il raggiungimento e il consolidamento della competitività, l’importanza della teoria organizzativa, invece, fornisce il metro di misura per individuare nel management il fattore endogeno principale attraverso cui raggiungere il vantaggio competitivo nei segmenti di mercato di riferimento. Le azioni per migliorare la competitività non dipendono solo dai costi di produzione e quindi dai bassi costi dei prodotti immessi nel mercato; si sostiene invece che un preciso modello organizzativo e produttivo basato sulla Qualità possa essere la causa di un miglioramento generale dell’impresa. La Qualità dei processi di produzione e delle condizioni lavorative delle risorse rappresentano la filosofia aziendale del management, la vision attraverso cui attuare un processo di continuo miglioramento dell’impresa.
Il caso di studio è rappresentato da La Cromografica Srl, un’azienda attiva, dal 1974, nel segmento della produzione grafico-editoriale nel comparto della prestampa. Il successo raggiunto da La Cromografica mi ha offerto un valido spunto di riflessione sull’importanza delle strategie del management, giustificando così l’importanza decisiva di precisi disegni gestionali per il raggiungimento della Qualità e quindi per il miglioramento del vantaggio competitivo.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
5 Prefazione “Il viaggio vero della scoperta non consiste nel ricercare nuovi paesaggi, ma nell’avere nuovi occhi”. (Alla ricerca del tempo perduto - Marcel Proust) I cambiamenti culturali, economici e sociali che si sono alternati sullo scenario socio-economico mondiale negli ultimi 15 anni, hanno fatto e fanno parlare di “rivoluzione informatica”, “era post-moderna” e di “transizione post- industriale”. Ogni sfera dell’attività umana si è trasformata grazie all’introduzione di sostanziali innovazioni tecnologiche ed organizzative. In particolare, viene sostenuto che l’internazionalizzazione delle imprese sia di grande che di medio-piccola dimensione, la globalizzazione dei mercati e l’accelerazione tecnologica ed organizzativa, hanno determinato una variazione sostanziale negli approcci e nella gestione di tutti i processi economici e sociali e che i mercati nazionali possono essere messi in discussione dai mercati più aggressivi e più competitivi. La competitività delle industrie diventa una costante in materia di politica economica; la produzione industriale, i grandi marchi nazionali, sembrano continuamente essere sull’orlo di crisi definitive. L’indagine affronterà la questione della globalizzazione, per interpretare le tendenze socio-economiche, e per definire i tratti del mercato in cui le aziende operano. Spesso l’idea di una rivoluzione globale sembra essere decantata come un fenomeno mitico e molto spesso la globalizzazione è un concetto di rilevanza politica, appannaggio per politiche elettorali, utile per discriminare la contrapposta fazione. I ragionamenti seguiti nella presente indagine definiranno la globalizzazione come il risultato di tendenze che esistono già da molti anni, di comportamenti sociali ed economici nati in varie epoche della storia umana. In realtà si vedrà come la combinazione simultanea di tendenze e comportamenti sempre esistiti rappresentano il combustibile e le notevoli innovazioni tecnologiche rappresentano la scintilla che permette il cambiamento, lo spostamento di valori e di bisogni dal paradigma industriale all’economia della conoscenza, al capitalismo delle reti. La centralità della tecnologia e delle nuove forme di comunicazione sono fattori essenziali per comprendere la competitività dei mercati. Da questa considerazione emerge come il vantaggio competitivo dipenda quasi esclusivamente da scelte di investimento tecnologico, e dalla conseguente ri-organizzazione o re-ingegnerizzazione dei sistemi produttivi. Fondamentalmente si vuole sostenere che nel contesto socio-economico globalizzato, la competitività dipenda da fattori sia esogeni che endogeni. L’attrattività commerciale di un dato segmento di mercato e l’abbassamento dei costi dei prodotti dei competitors rappresentano indubbiamente i fattori esogeni della competitività. D’altro lato non è possibile pensare alla competitività senza far riferimento al pensiero organizzativo, o senza far ricorso all’introduzione di nuove tecnologie, cioè a fattori assolutamente endogeni di un’azienda. Il concetto di competitività verrà, quindi, correlato al concetto di Qualità, intendendo con essa sia la qualità dei processi di produzione, che la qualità delle condizioni lavorative delle risorse umane, indagando quindi quali siano i fattori endogeni che possono arrecare il maggior vantaggio competitivo ad un’azienda. Lo scopo dell’indagine, pertanto, consiste nell’analisi, attraverso un modello ipotetico, dell’organizzazione di un’azienda di prestampa (La Cromografica Srl) affermata nel suo segmento di mercato, al fine di individuare i fattori di successo e i fattori più critici che possono rallentare processi di continuo miglioramento.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi