Skip to content

La tutela internazionale del simbolo di Croce Rossa

Informazioni tesi

  Autore: Marco Beglia
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2003-04
  Università: Università degli Studi di Torino
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze Internazionali e Diplomatiche
  Relatore: Silvia Cantoni
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 208

Il simbolo di croce rossa è senza dubbio noto su scala globale, forte è il sentimento di rispetto e sollievo che suscita in chi posa su di esso lo sguardo. Emblema universale di aiuto incondizionato verso i sofferenti, la croce rossa incarna uno dei momenti più alti dell’umanità: il mutuo soccorso. Collocato idealmente al di sopra del sentire politico, del credo religioso e dell’appartenenza etnica, è con conforto e fiducia che le vittime di un conflitto o di un disastro naturale guardano al segno delle Convenzioni di Ginevra, ovunque esse si trovino.
Il presente contributo intende indagare la complessa architettura istituzionale del Movimento internazionale della Croce Rossa, e quindi analizzare il coacervo di norme disposte a tutelare l’alto significato del simbolo.
Al fine di snellire la lettura, si è scelto di articolare il lavoro in due parti, a loro volta tripartite, ciascun segmento delle quali, pur essendo logicamente connesso con il precedente ed il successivo, mantiene una propria autonomia.
La sezione prima è dedicata alla Croce Rossa Internazionale, la cui struttura è tale da poterla definire quale sistema. Inizialmente, si enumerano i Principi fondamentali e si rintracciano le origini del Movimento per analizzare, di seguito, le caratteristiche istituzionali delle sue componenti. Al contempo si coglie l’opportunità per affrontare alcuni nodi giuridici di particolare interesse, quali la natura controversa del Comitato internazionale della Croce Rossa, l’attività della Federazione internazionale delle Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa e il rapporto cooperativo tra le Società nazionali e il Comitato internazionale. Chiude la sezione una breve analisi della Croce Rossa Italiana, di cui si evidenziano le peculiarità che la distinguono dalle Società sorelle, ossia la componente militare dell’Associazione e il lungo periodo di commissariamento straordinario. Un ultimo accenno è rivolto al profondo clima di rinnovamento che recentemente permea la Società italiana e prelude alla tanto necessaria quanto attesa riforma statutaria.
La sezione seconda si concentra sul simbolo, ripercorrendone in primo luogo la tormentata evoluzione storica ed esaltandone i momenti salienti, e talora drammatici. Il rapido incalzare degli eventi permette comunque di approfondire l’analisi, ove necessario: il caso affatto particolare della società di soccorso israeliana, la procedura di accreditamento e d’ammissione di nuove Società in seno al Movimento, e il progetto di Terzo Protocollo Aggiuntivo ne sono un esempio. Segue l’inquadramento giuridico e il commento delle fonti concernenti la tutela dell’emblema di croce rossa. In questa sede, si è tentato di riorganizzare le norme rilevanti, seguendo la scansione classica del diritto internazionale, e pertanto il procedimento analitico riguarda inizialmente le eventuali consuetudini applicabili al caso, per poi investire le disposizioni internazionali di natura pattizia, giungendo, infine, alla legge nazionale e ai regolamenti interni del Movimento e delle sue componenti. Lo sforzo esegetico si focalizza sulle Convenzioni di Ginevra del 1949, nello specifico sul Capitolo VII e IX della Prima Convenzione di Ginevra, concedendo ampia trattazione alle norme sull’uso del simbolo e del nome di croce rossa nonché alla repressione degli abusi e delle infrazioni istituita dai trattati. Infine, si illustrano sommariamente la norme interne di tutela del simbolo di croce rossa, siano strumenti elaborati dal legislatore nazionale siano ordinamenti interni alla stessa Croce Rossa Internazionale.
In chiusura, è stata dedicata ampia trattazione ai meccanismi volti alla repressione delle infrazioni gravi del Diritto di Ginevra, in special modo dell’uso perfidioso dell’emblema di croce rossa. Si è, dunque, presa in esame l’attività della Commissione internazionale di accertamento dei fatti, dei Tribunali penali internazionali ad hoc, evidenziando le potenzialità della Corte Penale Internazionale.

L’elaborato si propone di comprendere a fondo la natura di un simbolo che appartiene e rappresenta l’umanità, ed incarna il sentimento di fratellanza proprio nel momento in cui la negazione del comune sentire è più evidente, il conflitto.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
2 INTRODUZIONE Il simbolo di croce rossa è senza dubbio noto su scala globale, forte è il sentimento di rispetto e sollievo che suscita in chi posa su di esso lo sguardo. Emblema universale di aiuto incondizionato verso i sofferenti, la croce rossa incarna uno dei momenti più alti dell’umanità: il mutuo soccorso. Collocato idealmente al di sopra del sentire politico, del credo religioso e dell’appartenenza etnica, è con conforto e fiducia che le vittime di un conflitto o di un disastro naturale guardano al segno delle Convenzioni di Ginevra, ovunque esse si trovino. Il presente contributo intende indagare la complessa architettura istituzionale del Movimento internazionale della Croce Rossa, e quindi analizzare il coacervo di norme disposte a tutelare l’alto significato del simbolo. Al fine di snellire la lettura, si è scelto di articolare il lavoro in due parti, a loro volta tripartite, ciascun segmento delle quali, pur essendo logicamente connesso con il precedente ed il successivo, mantiene una propria autonomia. La sezione prima è dedicata alla Croce Rossa Internazionale, la cui struttura è tale da poterla definire quale sistema. Inizialmente, si enumerano i Principi fondamentali e si rintracciano le origini del Movimento per analizzare, di seguito, le caratteristiche istituzionali delle sue componenti. Al contempo si coglie l’opportunità per affrontare alcuni nodi giuridici di particolare interesse, quali la natura controversa del Comitato internazionale della Croce Rossa, l’attività della Federazione internazionale delle Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa e il rapporto cooperativo tra le Società nazionali e il Comitato internazionale. Chiude la sezione una breve analisi della Croce Rossa Italiana, di cui si evidenziano le peculiarità che la distinguono dalle Società sorelle, ossia la componente militare dell’Associazione e il lungo periodo di commissariamento straordinario. Un ultimo accenno è rivolto al profondo clima di rinnovamento che recentemente permea la Società italiana e prelude alla tanto necessaria quanto attesa riforma statutaria. La sezione seconda si concentra sul simbolo, ripercorrendone in primo luogo la tormentata evoluzione storica ed esaltandone i momenti salienti, e talora drammatici. Il rapido incalzare degli eventi permette comunque di approfondire l’analisi, ove necessario: il caso affatto particolare della società di soccorso israeliana, la procedura di accreditamento e d’ammissione di nuove Società in

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

cicr
convenzioni ginevra
diritto internazionale umanitario
emblema croce rossa
movimento internazionale della croce rossa

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi