Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Progetto di PAs SWITCHING-MODE per applicazioni lineari alla telefonia cellulare 3G

Si tratta di una tesi in ing. elettronica con ind. tlc; oltre al progetto di un PA (Power Amplifier) in classe E, al centro della trattazione e del mio lavoro, sono stati analizzati aspetti di sistema e di caratterizzazione dei PA, le tecniche di linearizzazione e le classi di PAs switching-mode.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE I INTRODUZIONE Quando, agli inizi degli anni '80, si cominciarono ad intravedere le potenzialità delle comunicazioni radio con la tecnica cellulare, i ricercatori si posero subito come obiettivo finale la realizzazione di un sistema in grado di far comunicare le persone ovunque fossero, in ogni tempo e con tutte le modalità comunicative immaginabili (voce, dati, immagini ecc.). Era il sogno di una sorta di telepatia tecnologica, che già Marconi cullava in cuor suo, ma che i tecnici e gli scienziati cominciavano a ritenere possibile.Ogni nuovo sistema cellulare è stato presentato come un decisivo passo in avanti verso quella meta. Così fu per il TACS, che introduceva il terminale personale di peso ridotto, così fu per il GSM, sistema in grado di aprire la porta alle comunicazioni numeriche e quindi a nuovi servizi di ogni genere, pur con la sua limitata velocità di trasmissione. Oggi la terza generazione, che in Europa è denominata UMTS (Universal Mobile Telecommunication System) è presentata come la soluzione definitiva, come il mezzo ultimo per trasmettere immagini suoni, parlato, con rapidità e con grande qualità. Il realizzarsi delle aspettative passate si fonde così nello sviluppo tecnologico per cui è impossibile raggiungere un punto fermo definitivo; tuttavia certe soluzioni rimangono a lungo così poco modificate da apparire eterne ed immutabili. Il tradizionale servizio telefonico si è sviluppato con tale lentezza e regolarità da non suscitare l'impressione di nessuna discontinuità. Difficilmente sarà il caso di questo nuovo standard di telefonini, che nasce in un momento in cui la concorrenza è fortissima e i cambiamenti rapidissimi. Sarà comunque interessante verificare se sarà in grado di sviluppare appieno le sue potenzialità, superando i non pochi ostacoli che si troverà sul cammino, tra cui la difficoltà sempre crescente di realizzare le reti fisiche sul territorio, per la acuta attenzione verso i problemi di impatto ambientale, nonché la capacità di offrire veramente servizi innovativi di successo ai costi adeguati per lo sviluppo di massa.

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Domenico De Simone Contatta »

Composta da 97 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 730 click dal 11/04/2005.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.